Rifiuti, nuovo pignoramento all'Ato. Commissario Vella rimette il mandato

503

Il commissario della SRR di Caltanissetta, Enrico Vella, rimette il mandato nelle mani dell’assessore regionale all’energia e rifiuti, Vania Contraffatto, a seguito di un decreto di pignoramento, eseguito da un commissario ad acta prefettizio, da parte del comune di Siculiana per 460 mila euro. Un credito che la discarica di Siculiana ha “ceduto” al Comune agrigentino che lo ha fatto eseguire.
Enrico VElla - SRRNon è ovviamente il primo pignoramento all’ato Ambiente CL1 in liquidazione, ma è la prima volta che una cifra così consistente viene pignorata direttamente sul conto del Commissario Vella, chiamato a garantire la normale amministrazione nella transizione alle SRR. Risorse indispensabili, quelle pignorate, alla gestione ordinaria dal personale alle assicurazioni dei mezzi ai contributi dei dipendenti.
“Non ci sono più le condizioni per continuare a fare il commissario dell’Ato Ambiente Cl1 per cui ho rimesso il mandato all’assessore regionale ai rifiuti” ha dichiarato Enrico Vella a La Sicilia in edicola oggi. Un modo per capire anche dalla Regione il da farsi.
“Ad oggi, continuare ad assumersi responsabilità gestionali specialmente per il lavoro e le attività in atto come la messa in sicurezza della discarica di contrada Martino di Serradifalco, il rispetto dei contratti per la raccolta del percolato e tutte le altre attività inerenti alla salvaguardia ambientale del territorio di competenza, senza tralasciare il ritardo nell’assolvimento di tutti gli altri obblighi inerenti lo svolgimento del servizio medesimo quali contributi previdenziali, cessioni del quinto dello stipendio, assicurazioni, manutenzione mezzi, utenze, carburante, emolumenti al personale dipendente, ecc., rende impossibile l’espletamento del mio mandato”. Senza alcuna possibiltà operativa per gravi problemi di carattere finanziario, l’Ato sarebbe praticamente fallito.

Commenta su Facebook