Rifiuti. L'Ato versa 300 mila euro a Caltambiente.

1422

“La società d’ambito sta facendo il possibile per pagare attraverso i ruoli sia Caltambiente che la discarica”

“L’Ato Ambiente ha riversato nelle casse di Caltambiente 300 mila euro come pagamento del canone mensile di aprile. Quello di maggio sarà oggetto dell’incontro di lunedì”. Inizia così una nota del Commissario Liquidatore dell’Ato Ambiente, Elisa Ingala, che all’indomani della presunta uscita di scena di Caltambiente “per gli eccessivi crediti vantati”,  ha provveduto a versare nelle casse della società, l’importo complessivo di 300 mila euro ( a fronte delle 360 mila previste negli accordi). “In merito alle lamentale dei dipendenti di Caltambiente, in allarme, per la prossima mensilità, la società d’ambito tiene a precisare che il canone di maggio, scade il prossimo 15 giugno e che, quindi non si potrà provvedere al pagamento, se non nel rispetto dei termini previsti dal regolare contratto stipulato con la Caltambiente. Se poi a questo si sommano le difficoltà economiche che gli Ato attraversano in tutta l’isola, si può comprendere come la gestione di questa società abbia fatto l’impossibile per pagare, con i soldi dei ruoli, quanto dovuto a Caltambiente e alla discarica. Il canone di maggio, che scade il 15 giugno, sarà oggetto di discussione nella riunione di lunedì (11 giugno) convocata alle ore 10 nella sede dell’Ato Ambiente Cl1, alla quale sono stati invitati i vertici della Caltambiente, il sindaco di Caltanissetta, Michele Campisi e i rappresentanti sindacali dei lavoratori. L’incontro è stato voluto dal liquidatore, Elisa Ingala, alla luce della volontà espressa da Caltambiente di volere recedere dall’appalto”.

Commenta su Facebook