Rifiuti. Consiglio comunale su futuro servizio. Campisi "sarà condiviso percorso". Ascolta intervento

589

Consiglio ComunaleConsiglio comunale sull’emergenza rifiuti e le incognite del servizio nell’immediato futuro dopo la soppressione degli Ato. Toni accesi nel civico consesso dove si è discusso della nascita delle SRR ma al contempo della possibilità che i singoli comuni procedano alle gare per la gestione del servizio. Polemico l’intervento del segretario cittadino del UDC, Felice Dierna, che ha parlato di consulenze affidate dal liquidatore Elisa Ingala dell’Ato CL1 “che – ha detto Dierna in aula – non ci saremmo aspettati”.

Particolarmente atteso l’intervento del sindaco Michele Campisi che nei giorni scorsi aveva annunciato a mezzo stampa e per questo criticato dal consigliere Montagnino) la nascita di una società in house del comune per la gestione rifiuti. Ma Campisi in consiglio ha auspicato la gestione del servizio in un bacino più grande di 120 mila abitanti. Per il sindaco, al momento, non si capisce se i lavoratori dell’Ato dovranno transitare nelle SRR.

Ascolta una parte dell’intervento in aula del sindaco Michele Campisi

Sono arrivate nelle case dei cittadini nisseni le prime bollette della Tares, la nuova tassa rifiuti che sostituisce la Tarsu. Come anticipato nei giorni scorsi, il comune di Caltanissetta aveva emesso i ruoli Tares 2013. Lunedì 27 maggio sono arrivati tramite posta i primi avvisi di pagamento. Non si tratta ancora di notifiche, ma va detto che il comune in qualità di ente pubblico, potrà avvalersi dell’ingiunzione fiscale nei confronti degli evasori. Le nuove bollette Tares arriveranno nelle case di tutti gli utenti nisseni in questi giorni e la scadenza della prima rata è fissata per fine giugno. Se non interverranno modifiche di legge a livello nazionale, i nisseni pagheranno in tutto quattro rate. Le prime tre ammonteranno complessivamente alla Tarsu dello scorso anno. L’ultima rata comprenderà l’aumento del 40% e la copertura dei servizi di illuminazione e verde pubblico.

Commenta su Facebook