Rifiuti a Lentini. Ruvolo chiede incontro urgente a Crocetta: "così i costi su ignari cittadini"

844

Con una nota inviata al Presidente Crocetta, il sindaco di Caltanissetta Giovanni Ruvolo in qualità di presidente della SRR Provincia Nord protesta per l’ordinanza emessa il 24 aprile scorso con cui la Regione obbliga il comune di Caltanissetta a conferire i rifiuti nella discarica di Lentini piuttosto che nella più vicina discarica di Siculiana.
Ruvolo chiede a Crocetta un incontro urgente. La discarica gestita dalla “Catanzaro Costruzioni” a Siculiana, infatti, è destinazione per il conferimento dei rifiuti di un numero eccessivo di comuni, come segnalato alla Regione ed alla stampa nei giorni scorsi dai titolari. Circa 180 auto compattatori al giorno per una mole di rifiuti insostenibile per un solo sito. Da qui la decisione della Regione Siciliana di emettere un’ordinanza che smisti i rifiuti in altri siti, considerando che anche diversi comuni del trapanese confluiscono a Siculiana.discarica-catanzaro-siculiana-
“I comuni della Provincia di Caltanissetta facenti parte della S. R. R. Caltanissetta Provincia Nord – scrive il sindaco al presidente della Regione – sono stati costretti a conferire i rifiuti solidi urbani a Lentini anziché presso la discarica di Siculiana in cui conferivano fino a quel momento. Questo ennesimo atto di imperio costringe i predetti enti a sobbarcarsi di maggiori oneri di trasporto e conferimento che rendono il costo del servizio insostenibile e notevolmente superiore a quanto previsto con il conferimento a Siculiana. Tale aggravio di costi si ripercuote integralmente sugli ignari cittadini che ormai si sentono spremuti oltre modo e non riescono a comprendere la lievitazione dei costi e delle tariffe ne la logica gestionale che accompagna queste ed altre decisioni”, scrive il Sindaco in una nota trasmessa dall’ufficio di gabinetto.
“Per ciascun Comune questo spostamento nel conferimento significa mediamente un incremento dei costi e quindi delle tariffe per i cittadini, di circa il 15% senza nemmeno la minima prospettiva programmatica di riduzione degli stessi nel breve e/o nel medio periodo. Inoltre questa situazione di assoluta incertezza nei conferimenti non consente di potere preparare e definire i piani finanziari ai fini TA-RI (Tasse Rifiuti) e quindi approvare la relativa tariffa entro il 31/05/2015 così come invece impongono le previsioni di legge”.
Ritenendo “che il conferimento a Lentini non possa e non debba protrarsi oltre il 31/05/2015, consapevole anche del fatto che un ulteriore aggravio nei costi potrebbe comportare una sollevazione popolare, assolutamente ingestibile e con conseguenze difficilmente fronteggiabili”, prosegue il sindaco, “nella qualità di presidente della S. R. R. Caltanissetta Provincia Nord, e quindi in rappresentanza di tutti i comuni in essa associati”, viene chiesto “un URGENTE incontro al fine di discutere della questione e trovare le soluzioni all’ennesima crisi emergenziale che non può e non deve gravare sulle spalle dei cittadini”.
“In attesa di urgente riscontro si porgo cordiali saluti” conclude la nota.

Commenta su Facebook