A Riesi i primi comunali stabilizzati a 12 ore. La Fp-Cgil: “Serve integrazione oraria”

1462

La FP Cgil di Caltanissetta esprime “grande delusione” nei confronti dell’Amministrazione del Comune di Riesi in merito alla vicenda dei tre lavoratori dipendenti che a dicembre 2016 sono stati stabilizzati a dodici ore settimanali e per i quali il sindacato, con la segreteria provinciale Fp Cgil guidata da Rosanna Moncada, aveva chiesto un incremento delle ore lavorative “al fine di consentire alle famiglie di questi lavoratori condizioni di vita più dignitose”.

“Il lungo e travagliato percorso che ha portato questi lavoratori a ottenere dopo 27 anni di precariato una certezza occupazionale non può e non deve essere vanificato”, afferma il sindacato.  “La richiesta di integrazione oraria che abbiamo rivolto al Sindaco di Riesi appellandoci al senso di responsabilità e sensibilità che ogni buona e efficiente Amministrazione dovrebbe avere nei confronti dei propri dipendenti non ha sortito alcuno effetto, ma a questa Segreteria Provinciale risulta difficile credere che non ci siano risorse disponibili da poter utilizzare per incrementare (almeno in un primo momento) il monte ore pro capite anche di sole altre dodici ore. Da parte nostra, pertanto, verrà fatto il possibile per evitare che una vicenda positiva come quella del Comune di Riesi dove si è concluso un processo di stabilizzazione in condizioni occupazionali e normative complicate, possa ricadere negativamente su questi lavoratori e li condanni ad una esistenza al di sotto del limite di sussistenza solo perché hanno deciso la stabilità al posto di anni di incertezze e di precarietà”.

“Pertanto – conclude Mondaca – ribandendo con forza e convinzione l’importanza del risultato ottenuto chiederemo la convocazione straordinaria del consiglio comunale perché è giunto il momento che l’intera parte politica prenda atto dell’ insostenibilità delle condizioni di questi lavoratori e delle loro famiglie ed operi, con grande senso di responsabilità, una scelta dovuta e doverosa nei confronti di costoro che con il loro lavoro e impegno hanno sempre fornito e continuano a fornire all’ Amministrazione Comunale un servizio utile e proficuo dimostrando grande senso del dovere e di abnegazione”.

Commenta su Facebook