Riesi, aggredisce la moglie arrestato marito violento. La donna terrorizzata non sporge denuncia

83

Ieri pomeriggio, intorno alle 17:30, la pattuglia dei carabinieri della Stazione di Riesi è intervenuta all’interno di un’abitazione a seguito della telefonata al 112 di una donna che riferiva che una sua amica stava subendo violenze da parte del marito.

Giunti immediatamente sul posto i militari hanno sentito le urla provenire dall’interno dell’appartamento indicato nella telefonata e una volta entrati hanno trovato una coppia di cittadini rumeni intenta a litigare verbalmente. In particolare la donna era molto impaurita e presentava evidenti tumefazioni sotto entrambe le orbite oculari. Nell’immediatezza ha dichiarato di essere stata appena picchiata e malmenata dal marito, ma che non era sua intenzione né farsi curare e refertare, né tantomeno sporgere querela nei confronti dello stesso, per timore di ritorsioni sia nei suoi confronti che nei confronti delle sue figlie, avute da una precedente relazione.

I Carabinieri, nonostante la richiesta, hanno fatto intervenire personale del 118, che ha medicato la donna sul posto, dopo il rifiuto della stessa ad essere condotta in ospedale.

A seguito di ulteriori accertamenti è emerso che violenze e minacce da parte del marito, andavano avanti da tempo anche alla presenza delle sue figlie.

Alla luce di quanto accaduto l’uomo, 44enne rumeno residente a Riesi, è stato portato in caserma ed arrestato in flagranza del reato di maltrattamenti in famiglia e al termine delle formalità associato presso la casa circondariale di Caltanissetta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenta su Facebook