Riduzione dei costi della politica. Il Presidente Zummo autodetermina la riduzione della sua indennità.

578

Calogero Zummo Presidente Consiglio comunaleIl Presidente del Consiglio comunale di Caltanissetta, Calogero Zummo, auto determina la riduzione dell’indennità che spetta alla prima carica del civico consesso, dando così l’esempio su come si possano ridurre i costi della politica.

Giorno 7 marzo si terrà la riunione del Consiglio comunale che tra gli altri punti all’ordine del giorno è chiamato ad approvare la “Riduzione dell’indennità  del Presidente del Consiglio comunale”. Si tratta di una delibera che il Presidente Calogero Zummo ha predisposto in autonomia, decidendo di rispondere con un atto amministrativo alla richiesta sempre maggiore di una riduzione dei costi della politica da parte dell’opinione pubblica e della società civile.

Ci risulta che si tratti del primo caso tra le rappresentanze istituzionali del territorio e da adesso i rappresentanti delle amministrazioni locali e delle società pubbliche dovranno confrontarsi con un “precedente”.

Nei mesi scorsi due consiglieri comunali, Felice Dierna e Ugo Lo Valvo del Udc,  hanno rinunciato a metà dell’indennità in favore della Caritas, ma in questo caso si tratta di un gesto personale. Da allora il civicoConsiglio Comunale CL panoramica consesso ha avviato un dibattito su come ottimizzare i lavori delle commissioni consiliari per ridurne i costi e i gettoni e altresì per ridurre le indennità dei consiglieri. Un dibattito che approda in aula per il lavoro svolto dalle commissioni e facilitato dallo stesso presidente del consiglio comunale.

Cosa diversa è la delibera per la riduzione dell’indennità dello stesso presidente Zummo. In questo caso non è frutto di un dibattito e non era stata annunciata. Semplicemente il Presidente ha deciso di redigere la delibera e metterla all’ordine del giorno. Se approvata, a diminuire non sarà solo la sua indennità ma anche quella dei suoi successori.

Commenta su Facebook