Ricoverato per un mal di testa che non passava: muore 45enne mussomelese. Disposta l’autopsia

892

Sarà l’autopsia ad accertare le cause della morte del 45enne Vittorio Catania, stroncato nel cuore della notte tra lunedì e martedì all’ospedale di Agrigento, nel reparto di Psichiatria, dov’era ricoverato da alcuni giorni a seguito di persistenti mal di testa che non gli davano più requie. Il ricovero in quel particolare reparto, stante a quanto confermato da un familiare, era dovuto a  mancanza di posti letto. I sanitari avrebbero eseguito tutti gli esami del caso per accertare le origini del mal di testa dell’esperto di telefonia. Esami, tra cui la risonanza magnetica, che però avrebbero dato esito negativo. Poiché i mal di testa persistevano, si era deciso – conferma un familiare – di ricorrere alla puntura lombare per analizzare il liquido cefalo-rachidiano e quindi accertare la presenza di patologie altrimenti non rilevabili. Esame che avrebbe dovuto essere eseguito mercoledì ma purtroppo Vittorio, sposato da pochi anni e padre di un bambino è deceduto. Una morte che ha sconvolto i tanti che lo conoscevano e gettato nello sconforto i suoi cari. (La Sicilia)

Commenta su Facebook