Richiamo alle Arti. L’assessore Marina Castiglione: siamo tutti “Assessorato alla Cultura” e dobbiamo offrire il meglio alla città.

3035

DSC_0567In un gremito salone delle conferenze, al Centro Michele Abbate, l’Assessore alla Creatività e Cultura Marina Castiglione, lunedì 30 giugno, nel corso di una conferenza stampa, ha parlato chiaro senza perifrasi e senza sottintesi. “Non voglio neanche dire quanto abbiamo a disposizione per la cultura perché la cifra è talmente misera che forse non mi credereste e, quindi, non ve la dirò”. È più che evidente che tutto cambierà a cominciare dalla programmazione a finire ai contributi. Basta più con le richieste presentate qualche giorno prima dell’evento, ma ci saranno due periodi nell’anno in cui nel giro di trenta giorni – o quello che sarà deciso – devono essere presentate le richieste per potere realizzare gli eventi in progetto. Ma torniamo all’immediato futuro e cioè ai programmi per l’estate in corso. Nonostante il ritardo – ma di questo nessuno ha colpa – cercando di stringere i tempi entro il 4 luglio dovranno essere riempite e presentate le schede, scaricabili dal sito del comune, con le quali ogni soggetto interessato e ogni organizzazione quale che sia il settore di appartenenza, dovrà presentare il progetto di quello che intende realizzare. Il Comune metterà a disposizione un  palco grande che verrà allestito nello spiazzo antistante la Chiesa del Collegio fornendo anche il service ed il punto luce. Altri due palchi piccoli (m. 4 x 6) faranno da jolly e saranno montati a cura del richiedente che dovrà anche curarne il trasporto. Tra luoghi chiusi ed aperti, DSC_0551diverse saranno le locations  a disposizione di chi vorrà utilizzarle a partire dalla piazza Grazia sino alla piazza Tripisciano, compresa la villa Cordova, lo spiazzo antistante il Consorzio Universitario, il cortile del Comune, il cortile della Biblioteca Scarabelli e, non ultimo quello che è ritenuto il fiore all’occhiello della città e cioè Palazzo Moncada. Tutto sarà fatto in collaborazione con la Pro Loco che farà anche da “correttore di bozze” per evitare – com’è successo in passato – che venga affisso un manifesto dove la  piazza Giuseppe Garibaldi era diventata – sicuramente per distrazione – piazza “Giovanni Garibaldi”. Tutte le manifestazioni saranno pubblicizzate con manifesti  e brochure e potranno aver luogo dalle 18 alle 24 anche se quest’orario, L'assessore Marina Castiglione e la d.ssa Patrizia Falzoneprobabilmente, sarà reso più elastico per dare la possibilità, a chi lo volesse, di organizzare qualcosa anche durante le altre ore. Sarà ovviamente chiuso al traffico il tratto di corso Umberto che va da Palazzo del Carmine sino al Collegio. Una cosa  importantissima che gli organizzatori degli eventi dovranno precisare nelle domande è la loro “indisponibilità”.  Ossia il periodo in cui, visti gli impegni o magari l’indisponibilità degli artisti, non saranno in grado di esibirsi. In questo modo sarà il Comune a decidere le date degli eventi allo scopo di evitare accavallamenti e concomitanze di spettacoli analoghi. A fronte di quest’obbligo, che sicuramente condizionerà molti programmi, una notizia positiva è costituita dal fatto che i diritti SIAE saranno totalmente a carico dell’Amministrazione che, tramite la Pro Loco, otterrà delle condizioni più favorevoli. Nulla impedirà, ovviamente,  di arredare i palchi a proprie spese e di chiedere al pubblico un sostegno per la propria organizzazione, sostegno che dovrà essere volontario e non dovrà assolutamente costituire  una forma anomala di pagamento occulto di un biglietto. Tutte le manifestazioni, infatti, dovranno essere assolutamente gratis.

Intervista all’assessore alla Creatività e Cultura Marina Castiglione

DSC_0558

In sintesi, per quest’anno, dovranno essere gli organizzatori che, per farsi conoscere o per promuovere la propria attività, dovranno farsi carico di ogni eventuale onere, al di fuori del service e del punto luce, per realizzare – speriamo che siano tanti – quegli eventi che dovrebbero portare nel Centro Storico i nisseni.  Tanti gli interventi dei presenti, e tante le richieste di chiarimenti che hanno incontrato oltre che la disponibilità del neo Assessore, il buon senso di recepire anche ciò che non è contemplato nelle schede da riempire come, per esempio, l’orario delle manifestazioni e l’inserimento nei manifesti di eventi organizzati anche fuori dal centro storico. Buona volontà dunque, non da tutti condivisa. Infatti, a conferenza non ancora conclusa, molti dei presenti hanno lasciato il salone costringendo il vice sindaco, palesemente contrariata, a dire “non tutti possono condividere tutto e non tutti possiamo camminare nello stesso solco”.

Saranno i fatti a parlare ed a dire se il progetto di quest’Amministrazione e, nello specifico, di questo Assessorato, rappresenterà un’idea vincente.

PER SCARICARE IL MODULO, collegarsi al sito: www.comune.caltanissetta.it e nel riquadro “PROPOSTA DI ATTIVITÀ CULTURALI ESTIVE” cliccare sull’ immagine a sinistra.

Nota della Redazione: a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery – per farne uso pubblico – ricordiamo che la legge impone di citare la fonte e, quindi, nel caso specifico “Radio cl1″

Commenta su Facebook