Riapertura corso Vittorio Emanuele. Capogruppo Cinquestelle: "subito gli arredi per renderla fruibile"

1005

“Apprendiamo dai mezzi di comunicazione e dal sito istituzionale del Comune, che i lavori di pavimentazione di C.so Vittorio Emanuele si concluderanno, probabilmente, entro venerdì 23 gennaio a seguito della realizzazione dei cassoni interrati per i dissuasori a scomparsa”.
Valeria Alaimo M5SIl gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle chiede al Sindaco di dare disposizioni, se non ha già provveduto in tal senso, affinché si proceda all’immediata collocazione degli arredi urbani, quali, ad esempio, cestini e posacenere, fioriere, apparecchi di illuminazione, in modo che la pubblica Via sia pienamente e correttamente fruibile dai cittadini.
“Una precisazione è d’obbligo: sarebbe opportuno e decoroso che tutti gli elementi di arredo urbano siano confacenti al “nuovo look” del c.d.“salotto buono” della nostra città, magari evitando, come accaduto in P.zza Garibaldi, di posizionare lampioni in stile moderno, che nulla hanno a che spartire con la nostra piazza, oppure antiestetici “panettoni”.
“Chiediamo un intervento immediato al Sindaco per evitare che C.so Vittorio Emanuele torni ad essere, come sta accadendo, un cumulo di cartacce, cicche di sigarette, escrementi di cani padronali. Dobbiamo essere sinceri: la sporcizia è figlia, anche ma non solo, della maleducazione di alcuni cittadini. Cittadini che continuano a comportarsi come se la città non fosse loro e che non educano i propri figli al rispetto di strade, piazze, fontana, ville comunali”, dice Valeria Alaimo, portavoce del Movimento in consiglio comunale
“E’ fondamentale che l’Amministrazione si impegni per capire e far capire ai nostri concittadini che per divenire Caltanissetta una città vocata al turismo (sacro ed eno-gastronomico) od anche solo una città che sfrutta la propria posizione centrale come punto di partenza verso località più turistiche, ottenendo un ritorno economico e quindi nuovi posti di lavoro, occorre mantenerla pulita ed ordinata. Quale turista tornerebbe in una città che non offre le bellezze di Noto ma scorci poco gradevoli e degradanti anche per l’immagine dei suoi abitanti agli occhi del turista di qualunque nazionalità?”.
“A parere di chi scrive è necessario l’impegno di tutti per migliorare la nostra Caltanissetta. L’amministrazione deve fare quanto in proprio potere per abbellire la città e renderla decorosa agli occhi dei propri cittadini e dei pochi turisti che percorrono le nostre vie, ricordando però che il “salotto della città” non devono essere solo i corsi principali, ma anche le vie dei quartieri disabitati del centro e le periferie urbane. I cittadini devono rispettare, non sporcandola, la propria città e tutti abbiamo l’arduo compito di educare le prossime generazioni alla tutela della cosa pubblica, anche nel timore (ove non arrivi l’educazione) di sanzioni amministrative da parte degli organi preposti”.
<< Procurate di lasciare questo mondo un pò migliore di quanto l’avete trovato>> (Cit. Lord Baden Powell, riportata dal Sindaco Ruvolo alla fine del suo discorso di insediamento)

Commenta su Facebook