Rete sanitaria. L’irritazione dell’Asp al comunicato dell’Ordine dei medici

1161

Non è piaciuta al direttore generale dell’Asp2 di Caltanissetta Carmelo Iacono l’esternazione del presidente dell’Ordine dei medici di Caltanissetta, Giovanni D’Ippolito in merito alla rimodulazione della rete sanitaria.

E’ bastato un passaggio, in un comunicato diffuso dall’Ordine nei giorni scorsi in cui si parlava della necessità di “rivedere il piano dell’emergenza-urgenza nella provincia di Caltanissetta”, a suscitare “grande stupore” da parte di Iacono.

“Si apprende da notizie di stampa – scrive Iacono – che presso l’Ordine dei Medici di Caltanissetta si e tenuta una riunione avente ad oggetto il nuovo piano di rimodulazione della rete ospedaliera ed alla quale hanno preso parte il presidente della conferenza dei sindaci, il sindaco di Mazzarino ed il Sindaco di Milena. In quella sede, per come riportato dalla stampa, nel discutere del “nuovo piano”, è stata segnalata dagli intervenuti la necessità “di rivedere il piano delle emergenze urgenze nella provincia di Caltanissetta”. Tali affermazioni non possono non suscitare grande stupore ove si consideri che – ad oggi – nessuna Direzione Generale è in possesso di alcun piano di riordino e, pertanto, non è dato comprendere come possa essere indetta una riunione per argomentare in ordine a problematiche di cui non si ha alcuna contezza e, ancor di più, come sia possibile sollevare critiche senza avere alcun parametro certo di riferimento”.

“Si assicura – conclude Iacono – che sarà cura dello scrivente, appena venuto in possesso del documento ufficiale, provvedere, al fine di un confronto, alla trasmissione dello stesso alla conferenza dei sindaci, quale organo istituzionalmente deputato a tale incombenza a garanzia dell’intero territorio provinciale”.

Commenta su Facebook