Rete idrica a San Cataldo. Tredici mesi di lavori pronti per il via

728

Tredici mesi di lavori per potenziare il rendimento della rete di distribuzione e ridurre ulteriormente la dispersione idrica nel sottosuolo a San Cataldo. Ne dà notizia Caltaqua (nella foto di copertina il management con il direttore generale Salvatore Guarino al centro).
Sono già sulla rampa di lancio – e l’apertura dei cantieri è programmata a breve, a conclusione degli ultimi adempimenti amministrativi- i lavori di sostituzione della rete idrica vetusta e/o in cattivo stato e di miglioramento dell’efficienza delle reti idriche per il contenimento delle perdite e la continuità del servizio (ID 123) finanziati dal Dipartimento Regionale dell’Acqua con somme a valere sui fondi comunitari PO-FESR 2007 2013.
Il decreto di finanziamento è stato notificato a Caltaqua – Acque di Caltanissetta SpA, gestore del servizio idrico integrato per la provincia di Caltanissetta, la scorsa settimana.
In particolare le strade di San Cataldo interessate dai lavori sono i tratti di collegamento tra via Portella Bifuto e via Mimiani, via Regina Elena e corso Vittorio Emanuele, Zona Santa Fara e Via Stazione, via Forlanini e via Emanuela Setti Carraro, via Aldo Moro. Interventi sono programmati anche lungo un tratto della SS 122 lato Serradifalco, e dalla zona ASI al Centro Commerciale.
L’importo complessivo dell’intervento è di circa un milione e 180 mila euro. La durata dei lavori è stimata in tredici mesi durante i quali, per grandi linee, si interverrà per la sostituzione di circa 8,5 chilometri perlopiù di condotte di adduzione (di diverso diametro).
A lavori completati le perdite si ridurranno considerevolmente recuperando così annualmente circa 115 mila metri cubi di risorsa idrica che attualmente si disperde nel sottosuolo migliorando, di conseguenza, il rendimento della rete.
fonte: ufficio stampa Caltaqua

Commenta su Facebook