Restauro busti scultorei villa Amedeo, il Lions Club rivendica il merito dell’iniziativa

235

Dopo la notizia, da parte dell’Amministrazione Comunale, dell’avvio dell’iter burocratico per il restauro dei busti scultorei di villa Amedeo e del busto di Re Vittorio Emanuele, il Lions Club di Caltanissetta, nella persona dell’attuale presidente Davide Vassallo, rivendica il merito dell’iniziativa definendo fondamentale l’attività del Club della qual cosa non viene fatto cenno alcuno.

Infatti in data 19 settembre 2018  nell’ambito del bilancio partecipativo 2018 fu il Lions, sotto la guida dell’allora presidente pro-tempore d.ssa Alessandra Dibartolo, a presentare il progetto per il restauro di sei busti scultorei ubicati nella locale villa Amedeo (Gioacchino Rossini, Vincenzo Bellini, Ugo Foscolo, Giuseppe Mazzini,Giuseppe Garibaldi, Giuseppe Frattallone) nonchè del busto di Re Vittorio Emanuele II.

Collage dei busti da restaurare

Il progetto prevedeva anche un calco per la realizzazione di una copia del puttino che adornava la storica fontana e che, dopo il restauro, è stato collocato nel foyer del Teatro Margherita. A completamento del progetto, l’intervento all’impianto idraulico allo scopo di ripristinare lo zampillo che, nella sua semplicità, rendeva viva la fontana.

Non c’è alcun dubbio che ove le opere elencate venissero riportate agli antiche splendori, ne risentirebbe l’immagine di tutta la struttura. Ovviamente il restauro, quando sarà effettuato, avverrà sotto la supervisione della Soprintendenza ai Beni Culturali  di Caltanissetta guidata dall’arch. Daniela Vullo che, all’epoca, nella sua qualità di socia Lions, diede una grossa mano d’aiuto al direttivo del Club per redigere la relazione storica e la relazione tecnica. Il preventivo – così ci viene detto – è di un qualificato restauratore.

Il link di seguito riportato indirizza alla relazione storica e tecnica nonché al preventivo di spesa.

Progetto restauro busti villa Amedeo

 

 

 

 

Commenta su Facebook