“Regaliamo un sorriso per la ricerca”. Al Margherita, spettacolo di beneficenza a favore dei malati di leucemia.

3224

I neo sindaci di San Cataldo e Caltanissetta, Modaffari e Ruvolo, tra i presentatoriSpettacolo e beneficenza sempre più spesso vanno a braccetto. Anche giovedì 12 giugno, promosso dall’AIL,  Associazione Italiana contro le leucemie, la cui sezione di Caltanissetta è presieduta da Enza Lo Coco, è andato in scena al teatro Margherita un piacevolissimo spettacolo per aiutare gli affetti da questa malattia alla quale, molto probabilmente, viene dedicata poca attenzione.

Presentato da Rita Cinardi e da Adriano Dell’Utri ed alla presenza del neo Sindaco di Caltanissetta Giovanni Ruvolo e del neo Sindaco di San Cataldo Giampiero Modaffari accompagnato dalla moglie, si sono esibiti numerosi artisti che hanno intrattenuto e divertito il pubblico. Prima di parlare dello spettacolo, vogliamo sottolineare l’importanza della dichiarazione di intenti  che i due neo Sindaci  hanno manifestato ai cittadini presenti in teatro. L’azione sinergica tra i due centri – hanno affermato i due neo eletti – può portare ad un notevole risparmio di risorse da destinare alle necessità più impellenti. “Proporrò a Giovanni Ruvolo – ha detto Giampiero Modaffari – una riunione congiunta tra le due Giunte in modo da potere programmare, di comune accordo, il futuro di tutti i cittadini”.

Divertente la gag del presentatore Adriano Dell’Utri – vincitore dell’ultima edizione di “La sai l’ultima” – che nei panni di un Francesco  Nicolosiipotetico onorevole dal nome ambiguo di Pasquale Loffrego, dava dei “consigli” ai Sindaci, anche loro divertiti,  ancora sul palcoscenico.

A  Francesco Nicolosi, il noto violinista di casa nostra, il compito del numero di entrée. Sempre applauditissimo, Francesco Nicolosi, tra le diverse sue esibizioni, ha accompagnato anche La cantante Alessandra Alessi  ed un duo di ballerini – Marika Belfiore e Damiano Armando Calona – che si sono esibiti in un acrobatico tango guadagnandosi l’ammirazione e gli applausi del pubblico. Ad accompagnare la brava cantante sono stati anche il trombettista  Luigi Romeo ed il chitarrista Giuseppe Paxhia.

DSC_0171È il momento del mago comico Francesco Scimemi, noto come “disturbatore del pubblico”, che con le sue trovate ha veramente riempito il teatro di risate, scendendo in platea e scegliendo alcune “vittime” che, facendo appello al loro senso dell’umorismo si sono prestate ai “giochetti” del simpatico cabarettista.

Al corpo di ballo della Scuola di danza Scarpette Rosse, diretta da Francesca Gallina, la palma della spettacolarità, mettendo in scena “Jesus Christ Superstar”,  uno dei musicals più noti, nato negli anni ’70. A fare parte del cast, 29 ballerini tra cui 9 bambini che rappresentavano il bene, 17 ragazzi che rappresentavano il male ed altri tre ballerini che interpretavano i personaggi chiave del musical. Armando Damiano Calona nella parte di Gesù, Giusy Coniglio nella parte di Maddalena e Ciro Russo nella parte di Giuda. Belli i costumi e le musiche ma, soprattutto, bravi e credibili i ballerini che, in qualche caso, hanno addirittura stupito riuscendo, durante i passi di La cantante Andrea Viscontidanza,  a fermarsi di botto  su di un solo piede, senza tentennamenti  e con il corpo proiettato in avanti. Non abbiamo le competenze tecniche per fare delle precise valutazioni, ma in omaggio ad una nota affermazione secondo la quale “…per accorgersi che un paesaggio è bello, non è necessario essere pittori ma basta avere gli occhi”, non possiamo non dire che i ragazzi sono stati veramente bravi.

Un’altra cantante, Andrea Visconti, ha poi allietato il pubblico cantando due brani famosi. “La bambola” di Patty Pravo e un brano di Adele dal titolo “Skyfall”. Al di la della nota musicalità dei due brani, dobbiamo dire che l’interpretazione della brava cantante ha fatto la parte del leone in un settore dove non è facile distinguersi.

Francesco Scimemi in platea E andiamo ai simpaticissimi “Fusibili”, Giulio Amico e Cristian Abbate che con le loro ormai famose valige, dalle quali tirano fuori gli oggetti più impensati, hanno divertito il pubblico che ha apprezzato moltissimo le loro esibizioni. Una mimica efficace, abbinata a basi musicali appropriate e supportata dagli strani oggetti delle valige-cilindro, hanno confermato la bravura dei due giovani artisti.

Infine, vogliamo dare il giusto merito ai due presentatori,  figure importantissime in qualsiasi spettacolo: laDSC_0192 giornalista Rita Cinardi, bella elegante e disinvolta e Adriano Dell’Utri spiritosissimo conduttore, con l’umorismo nel sangue, che ha voluto concludere la serata con una deliziosa barzelletta che faceva ridere già durante il suo racconto. A conclusione di queste note, desideriamo dare il nostro appoggio morale alla presidente dell’AIL, Enza Lo Coco e a tutti i  volontari che fanno parte dell’organizzazione, riconoscendo loro il merito di portare, con il loro operato,  un po’ di sollievo a chi soffre.

 

Intervista a Francesca Gallina,  Scuola di danza Scarpette Rosse

Intervista alla presentatrice Rita Cinardi

Intervista al mago comico Francesco Scimemi

Intervista a Giulio Amico e Cristian Abbate alias  “I Fusibili”

Intervista alla cantante Andrea Visconti

 

Nota della Redazione: a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery – per farne uso pubblico – ricordiamo che la legge impone di citare la fonte e, quindi, nel caso specifico “Radio cl1″

 

Commenta su Facebook