Referendum, Fuschi: “Ruvolo schierato per il Sì, atto di sfiducia nei suoi confronti”

799

Il risultato del referendum in Sicilia e a Caltanissetta rappresenta una sconfitta di Crocetta e del Sindaco Giovanni Ruvolo, secondo il responsabile del comitato No, Grazie, Gianfranco Fuschi.

“Nel ringraziare gli Italiani e particolarmente i siciliani ed i Nisseni per lo straordinario risultato del No al referendum Costituzionale, non si possono non sottolineare alcune cose: Nonostante la pressione mediatica di Renzi gli Italiani hanno scelto con la loro stessa, bocciando Renzi e la sua riforma capestro. La sconfitta non è solo di Renzi, che si è dimesso, ma in Sicilia ed a Caltanissetta la sconfitta di Crocetta e dell’amministrazione Ruvolo, apertamente schierati per il Si, i risultati dimostrano che è stato un atto di sfiducia anche nei loro confronti”.

Per Fuschi “Crocetta e Ruvolo devono prendere atto che gli elettori non li sopportano e devono togliere le tende, siamo in piena crisi di rappresentanza, nessuno rappresenta nessuno. Adesso non ci sono più alibi per  nessuno, nè foglie di fico, Ruvolo deve lasciare ed a tal proposito, ricordiamo l’esposto presentato assieme al coordinatore provinciale di Fratelli D’Italia, al Prefetto di Caltanissetta per la scorrettezza Istituzionale che ha perpetrato in occasione della manifestazione per il si fatta da Renzi a Caltanissetta. Gli elettori hanno detto, chiaro e tondo che Ruvolo non rappresenta più la città”.

Commenta su Facebook