Reddito minimo, arriva la proroga per i lavoratori ex Rmi del capoluogo

709

Buone notizie per gli ex Rmi del comune di Caltanissetta. In attesa che la Regione eroghi le somme dovute, il comune si impegna ad anticipare i fondi per proseguire senza soluzione di continuità, il lavoro dei circa cento operai.

Pubblicato all’albo pretorio del comune di Caltanissetta, l’atto d’indirizzo della giunta Ruvolo con con cui si dà mandato alla dirigente dei servizi sociali, Irma Marchese di predisporre tutti gli atti necessari al proseguimento dell’attività dei lavoratori del reddito minimo di inserimento. Si tratta di 75 mila euro necessari a garantire gli emolumenti per un mese e comunque fino a metà settembre, quando la Regione Sicilia avrà accreditato una prima tranches delle somme dovute.

Inoltre la giunta del sindaco Ruvolo mette la parola fine su una diatriba nata con la precedente amministrazione, ovvero se i giorni di malattia andassero comunque pagati agli Ex Rmi, visto che non si tratta di veri e propri lavoratori che non percepiscono un salario, ma un contributo. La giunta comunale ha precisato che i giorni di malattia, se correttamente documentati, vanno pagati, così come chiarito da una circolare del 2009.

Commenta su Facebook