Recuperati dalla Polizia i pluviali rubati all’Abbazia di Santo Spirito. Denunciato un ventenne per ricettazione

316

La Squadra Mobile ha denunciato un ventenne nisseno, gravato da pregiudizi di polizia, per il reato di ricettazione. Presso l’abitazione del giovane martedì mattina gli agenti hanno eseguito una perquisizione domiciliare nel corso della quale, ubicati nel cortile di pertinenza, hanno trovato quattro parti di pluviali in rame, ripiegati su se stessi, della lunghezza di circa cinque metri, di cui lo stesso non ha saputo giustificarne il possesso e la provenienza.

Il materiale in realtà è lo stesso rubato sabato scorso dall’Abbazia di Santo Spirito e su disposizione del Pubblico Ministero è stato restituito al parroco. All’interno dell’abitazione del giovane i poliziotti hanno rinvenuto anche altro materiale del quale il giovane non ha saputo fornire indicazioni circa la provenienza o il legittimo possesso, probabile provento di furti, che è stato sequestrato. Dalla visione dei filmati del sistema di video sorveglianza installato presso il perimetro esterno della chiesa, gli agenti hanno constatato che il 29 agosto due giovani non riconoscibili, giunti in quel luogo a bordo di un’autovettura di colore bianco, lasciata in sosta nei pressi dell’adiacente parcheggio del museo mineralogico, una volta raggiunto il sagrato hanno asportato dal loro alloggio i tubi pluviali in rame. L’indagato è proprietario e utilizzatore dello stesso modello e colore dell’auto ripresa dalle telecamere della chiesa.

Commenta su Facebook