Record di confische e controlli a tutto campo. L'attività della Guardia di Finanza nissena in numeri

1290

Consuntivo per il 2014 delle attività svolte dalla Guardia di Finanza per la provincia di Caltanissetta. “L’obiettivo di fondo è unitario – spiega il Colonnello Pierluigi Sozzo (nella foto), comandante provinciale delle Fiamme Gialle – tutelare l’economia legale garantendo al contempo allo Stato, all’Unione europea alle regioni ed enti locali il regolare afflusso e il corretto impiego delle risorse destinate al benessere della collettività”. Evasione ed elusione fiscale, lotta al sommerso e impiego della spesa pubblica. Questi i fronti più caldi dell’attività dei finanzieri nel nisseno.
Sono state 640 le attività ispettive fiscali patrimoniali e anti riciclaggio. 2.287 i controlli su scontrini e fatture fiscali mentre 84 i soggetti denunciati e 5 agli arresti, 875 le mancate emissioni di scontrini sanzionate, pari al 50% dei controlli effetuati. Sul sommerso d’azienda la Gdf ha scovato 25 evasori totali, 8 para-totali, 85 lavoratori in nero e 31 datori sanzionati. Per chi ha commesso reati fiscali la Guardia di finanza ha proposto all’autorità giudiziaria il sequestro beni per equivalente pari a 29,2 milioni di euro.
Poi c’è il capitolo del controllo della spesa pubblica, orientato soprattutto ai contributi concessi alle imprese, ai finanziamenti del servizio sanitario, appalti pubblici e spesa previdenziale.
118 i controlli su ticket sanitari e prestazioni sociali agevolate, ad esempio per mense e asili nido, borse di studio e contributo affitti per non abbienti e in tal senso sono state rilevate 41 irregolarità.
Con riferimento ai fondi della comunità europea, la Guardia di finanza ha eseguito 108 interventi denunciando 54 persone, arrestandone una, per complessive indebite percezioni di quasi un milione di euro.
Capitolo contraffazione e vendita di contrabbando di sigarette.
La Gdf ha sequestrato 9 chili di sigarette e verbalizzato 9 soggetti. Per le merci pericolose, carburante alterato, merce non a norma, la Gdf ha denunciato a piede libero 193 soggetti contestando quasi 1,4 ilioni di euro di contributi evasi.
finanza1Gioco illegale e d’azzardo
Le Fiamme Gialle nel 2014 nel nisseno hanno sequestrato 25 apparecchiature utilizzate per gioco illegale.
Aggressione ai patrimoni mafiosi
Sono state eseguite confische di patrimoni per un totale di 341 milioni di euro, un dato pari a quasi il 50% delle confische avvenute su tutto il territorio nazionale dalla guardia di finanza. Sequestrati beni riconducibili ai mafiosi per 16 milioni di euro circa e proposti sequestri per altri 16 milioni.
Tutela del Made in Italy
Sono oltre 3 mila e 500 i capi contraffatti sequestrati, 300 i pezzi di ricambio per automobili e oltre 5 mila i cd e dvd taroccati.
Dal 2014 è attivo il SIA, Sistema informativo anti contraffazione che la Guardia di finanza mette a disposizione anche delle altre forze di polizia.

Commenta su Facebook