Reati ambientali: tre sancataldesi assolti dall’accusa di smaltimento abusivo di rifiuti

215

La Corte di Appello di Caltanissetta-Sez. II, presieduta dalla Dott.ssa Vagliasindi con i giudici a Latere Dott. Tona e Dott. Di Giacomo Barbagallo, in data 15.05.2019, ha assolto Giuseppe Cravotta, Vincenzo Matraxia, Aurelio Amico. I predetti erano accusati di avere effettuato, a vario titolo, smaltimento abusivo di rifiuti provenienti da demolizioni di lavori edili, in assenza delle prescritte autorizzazioni.

Gli stessi, già assolti dal Tribunale di Caltanissetta, in composizione monocratica, con Sentenza del 12.07.2018, sono stati chiamati nuovamente a rispondere dei reati loro ascritti su appello del Sostituto Procuratore della Repubblica che aveva ritenuto ingiusta la Sentenza di assoluzione. La Procura Generale, a seguito della sua requisitoria, ha richiesto l’accoglimento dell’appello e la condanna  degli stessi.

Gli imputati assistiti dagli avvocati Calogero Buscarino, Gianluca Amico e Maria Giambra, perorando la legittimità della Sentenza di I grado e richiamando la copiosa attività dibattimentale, che aveva dato adito all’assoluzione con l’ampia formula “perché il fatto non sussiste”, hanno ottenuto la conferma della predetta sentenza di assoluzione.

Commenta su Facebook