Rassegna “Cinemautografo” a Caltanissetta: sabato 12 maggio cine-dibattito con il regista Daniele Ciprì

459

L’associazione culturale “Camurrìa”, attiva da anni sul territorio, sta promuovendo il progetto “Cinemautografo” che mira a portare a Caltanissetta grandi autori e interpreti del cinema italiano per far conoscere l’arte cinematografica, i linguaggi, le fasi della lavorazione di un film e il ruolo delle figure professionali che operano sul set.

Dopo la recente proiezione del film “Sicilian Ghost Story” uscito nelle sale italiane nel 2017 e vincitore del premio della critica a Cannes e di altri prestigiosi riconoscimenti, il 12 maggio alle 20.30 – nella Multisala Moncada di Salita Matteotti che collabora all’iniziativa – si svolgerà il secondo appuntamento con la rassegna che avrà come ospite un indiscusso autore e maestro del cinema italiano. Si tratta del regista palermitano Daniele Ciprì, conosciuto per aver lavorato in coppia con Franco Maresco. Insieme, già dagli anni Ottanta, hanno realizzato pellicole sperimentali e innovative che hanno accresciuto la loro fama.

Dopo la proiezione del film “È stato il figlio”, capolavoro a metà tra dramma e commedia che vede protagonista l’attore Toni Servillo e un cast d’eccezione, si terrà un dibattito con il regista che, oltre a raccontare la nascita del film tratto dall’omonimo romanzo del giornalista Roberto Alajmo, parlerà della sua carriera e del suo mondo surreale e visionario. Modererà la discussione Roberto Gallà.

Costo del biglietto 5 euro. Per informazioni è possibile scrivere una mail a danilonapoli92@gmail.com o contattare il numero 3896462487

Commenta su Facebook