Randagismo, Alaimo (M5S): "condivido ogni parola delle associazioni. Il Comune sperpera denaro"

918

“Condivido ogni parola del comunicato delle Associazioni Animaliste. Ho chiesto un tavolo tecnico nel mese di Agosto 2014 all’Assessore Falci. Tutto era tranne che tecnico! A lui ho personalmente dato la normativa di riferimento sul randagismo. Ho messo sul piatto proposte, concordate con le associazioni, per incentivare le adozioni. Quelle adozioni che dovrebbe incentivare il Comune e che invece sono portate avanti, coi propri soldi, dalle associazioni”. Così la consigliera del Movimento 5 Stelle, Valeria Alaimo in un post su Facebook afferma di condividere l’accusa delle associazioni animaliste, Lida, Wwf e Lav  di Caltanissetta al Comune che di recente ha esitato l’appalto ad una ditta del capoluogo, Ri.Ca.Ra per il ricovero dei randagi. Una gestione del servizio che le associazioni hanno definito costosa e inutile.
“Nel corso dell’ ultimo consiglio comunale – prosegue la Alaimo – la VI commissione consiliare ha relazionato sul lavoro svolto tra cui un’analisi del Bando per l’affidamento del servizio di cattura e ricovero dei cani sul territorio comunale”.
“Ho colto la palla al balzo per dire ciò che pensavo al Sindaco, su come questa Amministrazione, per incapacità, sperperi il denaro pubblico con azioni che non hanno alcun senso se non ingrassare le casse di altri. Non ascoltano …. e la città langue” conclude la consigliera Cinquestelle nel suo post di Facebook.

Commenta su Facebook