Raggiunta l’intesa nel centrodestra. Gioacchino Lo Verme sarà sostenuto da Ncd e Forza Italia

1527

Lo VErme - foto FAcebookLa notizia non è ufficiale ma ormai quasi certa. Nuovo Centro Destra e Forza Italia, insieme, avrebbero raggiunto l’accordo per sostenere Gioacchino Lo Verme, il candidato sindaco del Polo Civico alternativo, quello liberale e più di centro destra, che sembra perfetto per replicare e opporre, da un’altra prospettiva, l’avanzata del Polo Civico di centrosinistra rappresentato da Giovanni Ruvolo. Lo Verme, che evita telecamere e interviste ha creato molta curiosità intorno alla sua figura sfuggente ma molto conosciuta e apprezzata dai semplici cittadini. Il medico nisseno è un candidato indipendente, frutto del sostegno di associazioni e movimenti civici, ma la sua area di riferimento è più vicina sicuramente al centro destra. Ma Lo Verme non è inquadrabile solo con la categoria di destra e sinistra, ecco perchè è sceso in campo noncurante di cosa facessero i partiti.

Adesso però, il medico dermatologo, che in passato ha disertato i vertici di centrodestra a cui era stato invitato, avrebbe accettato l’alleanza con i partiti del centro destra, chiedendo però loro un grande sacrificio. Un passo indietro da personalismi e richieste. La squadra, in altre parole, la fa lui.

La politica, in campagna elettorale, ribalta in pochi giorni ciò che sembra in un determinato momento consolidato.

Due settimane fa, dopo l’avvio di campagna elettorale di Giovanni Magrì con il bagno di folla all’auditorium, sembrava che il Movimento Cinquestelle fosse una macchina da guerra imbattibile.

Adesso, con tante liste a supporto e ampie aree della società civile al suo seguito, Giovanni Ruvolo con il Polo Civico e il centro sinistra, sembra procedere in un’avanzata inarrestabile.

Gioacchino Lo Verme, punta adesso a ribaltare questa percezione nei nisseni, offrendo una coalizione altrettanto ampia, sostenuta dai partiti, ma guidata da un personaggio tanto schietto quanto allergico agli accordi per le poltrone.

Commenta su Facebook