Raffica di denunce a Resuttano. Guard rail sradicati, villa comunale trasformata in pascolo e tanto abusivismo

1570

agnelli-e-caprettiRaffica di denunce a Resuttano, dove i Carabinieri hanno notificato provvedimenti per svariati reati. Due pastori denunciati per danneggiamento e pascolo abusivo, per aver anche divelto le recinzioni di terreni privati per far pascolare il gregge. Un terzo allevatore è stato denunciato per pascolo abusivo. Aveva l’abitudine di portare il proprio gregge al parco delle Rimembranze, ovvero il parchetto pubblico di Resuttano, adibito per il jogging e le passeggiate dei cittadini. Nello stesso parco aveva addirittura allestito delle latte in ferro dove allevava ovini neonati.

Un ventottenne è stato invece denunciato per danneggiamento aggravato e reati ambientali. Ha smontato diversi metri di guard rail dalla strada provinciale 237, per costruirsi un passo carrabile abusivo, a servizio di una strada secondaria dove smaltiva illegalmente rifiuti dell’edilizia, depositati sopra il torrente Culma-Figliotti, dove c’era anche la sua baracca abusiva. Anche R.G., queste le iniziali, classe ’51, aveva smontato i guard rail per crearsi un accesso al proprio terreno e quindi è stato denunciato per danneggiamento. Sempre a Resuttano i Carabinieri hanno infine denunciato ben undici persone per abusivismo edilizio.

Commenta su Facebook