Raccolta differenziata. A tempo di record i “Punti ecologici” a San Cataldo. Modaffari inaugura le nuove isole

1452

E’ passato un mese da quando le aveva annunciate e adesso entrambe le nuove isole ecologiche sono già pronte. A San Cataldo il sindaco Giampiero Modaffari ha inaugurato il punto ecologico presso l’ex mattatoio comunale nel quartiere Cristo Re.

Il sindaco inaugura la bilancia dell’isola ecologica

Nell’ambito delle attività del Piano straordinario dell’emergenza rifiuti, così come prospettato dall’Amministrazione Comunale, mercoledì 24 agosto alle ore 10.30 sarà inaugurato il secondo nuovo Punto Ecologico sito in via Belvedere (ex asilo nido) presso il quale sarà possibile conferire la frazione secca dei rifiuti: carta/cartone – plastica/vetro/lattine, con il riconoscimento della premialità per ogni kg. di prodotto differenziato. I due punti si aggiungono all’isola ecologica di via Stazione già operativa.

L’ordinanza del 19 luglio scorso prevedeva la realizzazione delle ue nuove isole ecologiche, l’installazione di contenitori per l’umido e nuovi cestelli per raccogliere il secco. In centro storico la raccolta porta a porta. Un piano con un investimento iniziale limitato, circa 60 mila euro a carico del Comune di San Cataldo, che non può muoversi in un’ottica di lungo periodo in attesa dell’espletamento dela gara per il nuovo ARO, già all’Urega.

L’ordinanza contingibile e urgente, ex articolo 191 del decreto Ambiente, faceva seguito all’ordinanza del presidente della regione siciliana Rosario Crocetta del 7 giugno scorso che dettava la tempistica ai comuni per provvedere ad un aumento percentuale della raccolta differenziata dei rifiuti, pena sanzioni e commissariamenti.14067556_10208719558058657_3023893729029873664_n

Le nuove isole ecologiche nell’ex mattatoio comunale del quartiere Cristo Re e nell’ex asilo nido in via Belvedere sono aperte dal lunedì al sabato con orario 8,00 – 13,00 e 15,00 – 19,00.

Da giugno anche il comune di San Cataldo si è visto diminuire i quantitativi di rifiuti da poter conferire in discarica da una media di 22 tonnellate a 18,5 tonnellate al giorno.

Commenta su Facebook