Raccolta differenziata. A Delia tolleranza zero per gli indisciplinati. Il sindaco Bancheri: “Controlli e maggiore severità”

632

Dopo le segnalazioni degli operatori ecologici sulle irregolarità riscontrate durante la raccolta differenziata porta a porta, il sindaco chiede di intensificare i controlli per individuare e punire gli utenti che non fanno l’indifferenziata o la fanno in maniera scorretta.

Ad allertare il sindaco era stato il dirigente dell’Ufficio tecnico comunale, architetto Calogero La Verde, che nei giorni scorsi aveva inviato una nota per informarlo che “molte persone non fanno la differenziata in modo corretto, soprattutto il sabato, e che pertanto è necessario effettuare dei controlli mirati per individuare gli utenti indisciplinati”.

Il sindaco annuncia dunque tolleranza zero. “I trasgressori verranno individuati e puniti così come prevede la Legge”.

La risposta degli uffici competenti non si è fatta attendere. Ieri si è svolta una riunione tra il dirigente dell’Utc, il responsabile della polizia municipale e gli operatori ecologici per definire le azioni congiunte da fare. Gli operatori non raccoglieranno più i sacchetti che risulteranno irregolari. Scatterà così l’intervento della polizia municipale che farà le verifiche sul posto per individuare l'”utente indisciplinato” e addebitargli le eventuali sanzioni.

Se l’utente risulterà essere affittuario della casa, oltre all’applicazione delle sanzioni previste, verrà fatta una segnalazione al proprietario dell’immobile e i controlli previsti dalla normativa: contratto d’affitto, registrazione presso l’Agenzia delle Entrate dell’immobile.

“I controlli inizieranno a partire da sabato – ha fatto sapere il dirigente dell’Utc – giorno in cui gli “indisciplinati” conferiscono in un unico e voluminoso sacchetto non solo l’indifferenziata raccolta ma i rifiuti dell’intera settimana”.

Commenta su Facebook