Raccolta differenziata, Caltanissetta supera quota 40 percento. Relazione alla Regione sugli obiettivi raggiunti

1142

Con il mese di luglio la raccolta differenziata a Caltanissetta supera il 40 percento, dato numerico che era stato raggiunto a giugno e che adesso è stato oltrepassato. Nello specifico la media della raccolta differenziata del mese di luglio è del 38,5% per le utenze civili a cui si aggiunge la quota di differenziata prodotta dalla grande distribuzione organizzata che si attesta mensilmente al 2% ed il cui dato ufficiale viene formalizzato successivamente con diversi formulari.

E’ quanto emerge dalla relazione sul crono-programma per l’incremento della raccolta differenziata, firmata dal sindaco, Giovanni Ruvolo, dal dirigente della Direzione III, Giuseppe Dell’Utri ed dal responsabile della posizione organizzativa, Vincenzo Bonsangue ed inviata al dipartimento regionale Acque e rifiuti della Regione siciliana. Nella relazione si osserva come sia stato ampiamente rispettato l’obiettivo del 35% di differenziata entro la data di maggio 2018, stabilito dall’ordinanza del presidente della Regione. “Tale risultato – spiega il dirigente del servizio Ambiente ed energia, Giuseppe Dell’Utri – ha scongiurato per il Comune di Caltanissetta, l’obbligo di dover smaltire il 30% del rifiuto indifferenziato fuori regione con un costo per la comunità spropositato”.

“Tra i capoluoghi siciliani, Caltanissetta è adesso al primo posto per raccolta differenziata – afferma il sindaco, Giovanni Ruvolo -. Costanza e impegno sono stati premiati dai cittadini. C’è ancora tanto da fare sia sul piano dell’impiantistica e, viceversa, sulla sensibilizzazione di quanti non hanno ancora compreso che differenziare i rifiuti è un obbligo a tutela dell’intera comunità”.

“Nella relazione – spiega l’assessore con delega al servizio Acque e rifiuti, Maria Grazia Riggi – si evince il complesso e costante lavoro svolto per incrementare la raccolta differenziata. A breve programmeremo l’estensione del porta a porta della frazione indifferenziata in altri quartieri dopo la sperimentazione avviata nel quartiere San Luca. E’ un’attività continuativa che non può conoscere soste fino alla definitiva implementazione di un sistema virtuoso che è già ben avviato a Caltanissetta”.

Nella relazione sul crono-programma vengono illustrate le azioni messe in campo e le caratteristiche salienti del servizio che ha visto la suddivisione delle utenze in due zone: A e B. L’avvio del porta a porta nella “zona A” ha riguardato il 42% degli utenti. E’ stata incrementata la raccolta differenziata stradale nella zona B dove, insieme a carta, plastica, vetro e alluminio, è stata aggiunta la raccolta della frazione organica. Sono stati estesi gli orari e i giorni di apertura del centro comunale di raccolta di contrada Cammarella (dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 e la domenica dalle 8 alle 13, con la possibilità di conferimento su prenotazione nella fascia oraria dalle 14 alle 16); l’utilizzo dell’isola ecologica mobile collocata in diverse zone della città, secondo calendario prestabilito nei quartieri. Gli sgravi fino al 40% per chi conferisce in tali centri e la creazione presso la parrocchia San Luca dell’eco-centro “Opificio di pace” per la raccolta delle frazioni differenziate; la consegna a titolo gratuito di compostiere domestiche dotate di chip per il controllo in remoto del reale utilizzo; una corposa campagna informativa e continui incontri con gli amministratori condominiali, i comitati di quartiere e le parrocchie; la consegna a tutti i supermercati di carrellati per la frazione umida; consegna a tutte le farmacie e parafarmacie di contenitori per la raccolta dei farmaci scaduti; consegna di contenitori per il conferimento di pile esauste agli esercizi che ne offrono la vendita; utilizzo di squadre di volontari nell’ambito di convenzione stipulata dal Comune con associazioni di volontariato (Pantere Verdi e Pubblica Assistenza Protezione Civile), al fine di presidiare il territorio ed intercettare l’utenza poco informata; la realizzazione del sito www.caltanissettasidifferenzia.it, con tutte le informazioni inerenti il servizio; l’utilizzo dell’applicazione “Junker” che guida l’utente al corretto conferimento secondo le regole stabilite nella propria città.

Caltanissetta 27/08/2018

Commenta su Facebook