“Quella recensione è falsa”. L’albergatore nisseno che ha fatto scattare l’indagine su Tripadvisor

1232

trip advisorIl sito di recensioni di ristoranti e alberghi, Trip Advisor, sotto indagine da parte dell’Antitrust per pratica sleale della concorrenza.

Sotto la lente dell’autorità di vigilanza, sono finite le denunce di operatori alberghieri e turistici della Fipe di Confcommercio, del Codacons e singoli imprenditori. Tra le segnalazioni, come riporta il giornale La Stampa di Torino, anche quella di Alessandro Ciulla, titolare del bed & breakfast Palazzo Ajala a Caltanissetta.

«Un anno fa ho ricevuto una stroncatura che mi ha tolto il sonno», dice Ciulla di una recensione apparsa su internet del suo locale. «Scrisse di “barriere architettoniche di tutti i tipi”, ma il b&b è al primo piano. Parlò di “pareti sottilissime”, ma è una casa dell’Ottocento. E poi ho controllato l’agenda e ne sono certo: quel signore qui non s’è mai visto», dice Ciulla. «Chiunque può aprire un profilo su TripAdvisor e lasciare una recensione negativa, magari per screditare un concorrente. Quel signore mi ha danneggiato e non posso fare nulla, perché non ho prove. E il servizio clienti non se ne fa carico», conclude l’albergatore nisseno.

intervistato da Radio CL1, Ciulla spiega che girando per internet ha anche scoperto che ci sono persone che di lavoro forniscono recensioni. Basta creare un account tramite una mail e poter operare. Tripadvisor non cancella i commenti falsi, ma solo quelli offensivi.

Commenta su Facebook