Quartiere Provvidenza, "un'amara passeggiata". La denuncia del Pd "Centro storico" e del comitato di quartiere

757

Passeggiata “amara” tra le vie della provvidenza. Sopralluogo del circolo PD centro storico e del comitato di quartiere “provvidenza”.
“Una nuova passeggiata attraverso le vie del Quartiere Provvidenza è stata più che sufficiente per rendersi subito conto che nulla ad oggi è cambiato”. Questa è stata la amara e unanime constatazione della delegazione del Circolo Centro Storico del PD composta dal Segretario Sergio Farinella, dal Presidente Pino Rumeo, da Giuseppe Vaccaro e Maria Cravotta che hanno effettuato il sopralluogo guidati dal Presidente del Comitato di Quartiere Vittorio Gallo.
IMG_1024“L’emergenza che con più evidenza si palesa – dicono – è quella delle mediocri condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza che vive il quartiere: diverse le discariche abusive incontrate durante il tragitto, con presenza di sfabbricidi ma anche di rifiuti pericolosi come l’amianto. Diversi i fabbricati semi-diruti colmi di macerie e di rifiuti; assolutamente inefficaci i muri fatti erigere dal comune per inibire zone a rischio crollo che costantemente vengono oltrepassati”.
“Meno grave ma altrettanto deplorevole è stato constatare l’assoluta mancanza di cura e manutenzione ordinaria delle strade: le orlature dei marciapiedi, la pulizia delle caditoie, la mancata eliminazione delle erbe infestanti e altri piccoli accorgimenti che, se attuati periodicamente, potrebbero scongiurare ben più grossi danni al patrimonio urbano e agli abitanti”.
Stessa cosa, secondo Pd e comitato Provvidenza, vale per il patrimonio privato: “parecchi gli edifici chiusi e non più utilizzati, alcuni dei quali ancora in buone condizioni che in mancanza di una manutenzione ordinaria (l’integrità dei tetti e la prima causa) saranno ben presto annoverati tra gli edifici crollati rovinosamente”.2015-05-16 16.53.29
In stato di abbandono si trova il cantiere dei lavori del c.d. Progetto Pilota di riqualificazione del quartiere Provvidenza, con una totale assenza di sorveglianza del cantiere che porta con se problemi di carattere igienico, per la costante formazione di discariche di rifiuti al suo interno, e problemi di sicurezza per la presenza di ponteggi metallici.
“La sensazione che accomuna chi percorre i vicoli della Provvidenza (ma la stessa identica situazione si ha anche in altri quartieri del Centro Storico) è quella di stare fuori dalla città, pur trovandosi a pochi passi dalla “Grande Piazza”. Ci si sente in un territorio privo di controllo e, pertanto, senza alcun deterrente per chi volesse compiere atti illeciti o quantomeno poco civili”. “Nonostante la presenza di un cane in casa e dell’antifurto non riusciamo a stare tranquilli: quando usciamo temiamo che qualcuno entri a casa a derubarci.” Questa la rassegnata e triste dichiarazione di un giovane abitante del quartiere che, qualche anno addietro, decise di metter su casa e vivere in Centro Storico credendo nella sua rinascita, ma che adesso, con amarezza, afferma di pensare di vendere tutto e trasferirsi altrove.
2015-05-16 16.44.21“Eppure non vi è alcuna ragione che alcune di quelle stradine siano percorse come scorciatoie da molti nisseni ma che non lo siano altrettanto dalle forze dell’ordine. L’utilizzo, inoltre, di ciclomotori invece che delle ingombranti volanti consentirebbe ai corpi di polizia di raggiungere tutti gli angoli del quartiere”.
Come anche l’estensione capillare della video sorveglianza rappresenterebbe un forte deterrente e un segnale di presenza di legalità nel quartiere.
“Il Circolo Centro Storico denuncia all’Amministrazione Comunale e al Sindaco Giovanni Ruvolo la grave situazione e chiede che prioritariamente e con urgenza, prima ancora di qualsiasi progetto ambizioso di riqualificazione del quartiere, siano ripristinate le basilari condizioni di igiene e di sicurezza, presupposti imprescindibili per una rinascita vera del quartiere, sollecitando l’Amministrazione a farsi parte attiva”, concludono Rumeo e Farinella.
IMG_1020IMG_1014

Commenta su Facebook