Quartiere Provvidenza. Controlli su immobili abbandonati, murate le aperture

423

In linea con le indicazioni emerse in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutosi in Prefettura, al fine di prevenire fenomeni illegali, il sindaco di Caltanissetta, Giovanni Ruvolo, ha predisposto una serie di interventi finalizzati al controllo ed alla chiusura di immobili abbandonati, in alcuni casi da decenni, nel quartiere Provvidenza.

Spesso si tratta di anfratti utilizzati per lo spaccio di droghe ma anche per l’accumulo indiscriminato di rifiuti. Gli interventi sono stati avviati dalla Direzione II Lavori pubblici ed eseguiti dal Servizio manutenzioni con l’ausilio di un’impresa che provvede a murare tutte le aperture degli immobili, in coordinamento con la Direzione III Urbanistica – servizio Ambiente ed energia, per quanto attiene lo sgombero di rifiuti abbandonati. Sono circa quaranta gli immobili già censiti nell’ambito dei controlli, per i quali si sta provvedendo alla chiusura.

“La prevenzione di fenomeni illegali, tra cui lo spaccio di stupefacenti, il contrasto all’abbandono dei rifiuti e gli interventi riguardanti l’igiene pubblica, sono alcune delle attività poste in essere dal Comune di Caltanissetta sul fronte della sicurezza in centro storico, oltre alla partecipazione assidua della Polizia municipale ai controlli straordinari disposti periodicamente dal Questore”, spiega il sindaco Giovanni Ruvolo. “Intendiamo mantenere alta l’attenzione sul quartiere e su tutto il centro storico con l’obiettivo di accrescere la sicurezza e garantire la normalità ai residenti, i quali in questi giorni hanno molto apprezzato gli interventi sugli immobili abbandonati così come i controlli delle forze dell’ordine”.

Commenta su Facebook