Qualità dell’abitare, nessun finanziamento. Caltanissetta Protagonista: “Il Comune ha presentato progetti?”

113

In Sicilia 30 progetti per 380 milioni di euro sono stati approvati nell’ambito del finanziamento del programma nazionale della qualità dell’abitare. A certificarlo è un post del sottosegretario alle infrastrutture, Giancarlo Cancelleri.

Tra i progetti finanziati pare non ve ne sia nessuno del Comune di Caltanissetta. Quanto basta per accendere la miccia politica da parte di Caltanissetta Protagonista che in un’interrogazione al sindaco chiede conto dell’assenza. A firmare l’interrogazione sono i consiglieri Giovanna Mulè, Salvatore Petrantoni e Michele Giarratana.

“E’ stato pubblicato l’elenco dei progetti ammessi e finanziati con relativa graduatoria riguardanti il Programma nazionale della qualità dell’abitare (PinQua); considerato che più volte abbiamo ascoltato annunciare azioni importanti di “rigenerazione” e “riqualificazione” urbana per la nostra città; e preso atto che il Sottosegretario al Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Giancarlo Cancelleri, esponente politico del movimento 5 stelle del quale anche la sua persona e la sua giunta fanno parte, ha dichiarato alla stampa che ben 30 dei 271 ammissibili ai finanziamenti nazionali ed internazionali sono progetti di rigenerazione urbana della Sicilia. Visto che dall’elenco non risulta Caltanissetta, interroghiamo il sindaco per conoscere se e quali sono i progetti che il Comune di Caltanissetta ha presentato. Se, come sembra, non sono mai stati presentati progetti dal nostro Comune, vorremmo conoscere i motivi”.

La palla passa adesso all’amministrazione. Per i progetti presentati e non finanziati Cancelleri in un post aveva spiegato che “potrebbero essere recuperati in futuro utilizzando altre fonti di finanziamento”.

“Inoltre – sempre Cancelleri – la Conferenza Unificata Stato-Regioni-Enti locali ha dato oggi il via libera allo schema di decreto del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili che prevede l’erogazione di 90 milioni di euro destinati al Fondo progettazione enti locali per favorire interventi di messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche, con priorità alle scuole”.

Commenta su Facebook