“Punire è bene, riparare è meglio”: al Palazzo di Giustizia un incontro sulla giustizia riparativa

496

“Punire è bene, riparare è meglio”

Con questa espressione,  il 5 aprile alle 15,30 presso l’Aula Saetta e Livatino del Palazzo di Giustizia,  la Scuola della Magistratura e l’Ordine degli avvocati di Caltanissetta propongono una giornata di riflessione sulla giustizia riparativa.

Recenti interventi normativi a livello europeo hanno reso sempre più urgente l’adeguamento del nostro ordinamento penale ad una prospettiva nella quale l’accertamento e la punizione del reato sia accompagnata alla riparazione del danno subito dalle persone offese.

Spesso le soluzioni che inducono i responsabili del reato, a mettere in atto comportamenti utili e positivi, in favore delle collettività e delle singole persone che hanno colpito, si dimostrano anche più rispettose della dignità della persona del condannato e più utili della sola sanzione carceraria.

Ne parleranno il prof. Adolfo Ceretti, criminologo dell’Università di Milano Bicocca, la prof. Agata Ciavola, processualpenalista dell’Università Kore di Enna, la dott.ssa Isabella Mastrapasqua, direttore dell’Ufficio II del Ministero della Giustizia, il dott. Vincenzo Indorato dell’Ufficio di Mediazione Penale Minorile di Caltanissetta, la dott.ssa Rosa Maria Miraglia, direttore dell’Ufficio di esecuzione penale esterna di Agrigento, la dottoressa Rosanna Provenzano, direttore dell’Ufficio di esecuzione penale esterna di Caltanissetta e l’Avv. Boris Pastorello .

Coordinerà i lavori il dott. Giovanbattista Tona referente della Scuola della Magistratura.

Commenta su Facebook