Provincia fuori da Università. Il sindaco scrive a Crocetta: “il territorio si aspetta suo intervento”

362

Inizia con un “carissimo Presidente Crocetta”, la lettera del sindaco Giovanni Ruvolo al presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, a seguito della decisione dell’ex provincia, oggi libero consorzio di comuni guidato da un commissario, di disimpegnarsi economicamente dalla partecipazione al Consorzio Università di Caltanissetta.

In merito al disimpegno del libero consorzio ( ex provincia) Ruvolo spiega a Crocetta che “il territorio si aspetta da parte sua un intervento autorevole affìnchè il mancato contributo non provochi, nel 2016, un grave danno alla programmazione del consorzio Universitario, che come lei ben sa, è orientato a realizzare il Distretto Biomedico che coinvolge non solo i corsi di laurea esistenti (Medicina ed Ingegneria Elettrica) dell’Ateneo di Palermo, ma anche importanti presidi quali il Cefpas e l’ASP”. “Tutto il territorio è coinvolto in questa iniziativa che rappresenta uno dei pilastri dello sviluppo di quest’area interna della Sicilia”, afferma il sindaco Ruvolo.

“Anche il Comune di Caltanissetta è fortemente coinvolto, erogando annualmente 216. 000 euro e mettendo a disposizione a titolo gratuito, due strutture quali la sede di ingegneria elettrica di via Real Maestranza e la casa dello studente presso l’ex convento di S. Domenico”.

“Le chiedo – conclude Ruvolo rivolto a Crocetta – di intervenire attraverso una copertura di questo disavanzo attraverso un trasferimento finalizzato al Libero Consorzio di Caltanissetta che consentirà il ripristino delle condizioni esistenti, o in alternativa, un aumento del trasferimento regionale al Consorzio Universitario di Caltanissetta che compensi la quota non più erogata dall’ex Provincia”.

 

Commenta su Facebook