In provincia di Caltanissetta Renzi al 70 per cento. Poi Orlando al 21 ed Emiliano al 9

1083

Orlando-Renzi-Emiliano-678x381Vince Renzi, secondo Orlando e terzo Emiliano. Questo il risultato delle convenzioni congressuali del PD in provincia di Caltanissetta al termine delle votazioni tenutesi nel fine settimana. Sono stati 2.610 i votanti su una platea complessiva di circa 3.400 iscritti.

Matteo Renzi ha totalizzato in provincia di Caltanissetta 1.830 voti pari al 70%, Andrea Orlando 547 voti pari al 21% e Michele Emiliano 233 voti pari al 9%.

“Un grande risultato, un’affluenza significativa. E’ la dimostrazione che il Partito Democratico nisseno è un partito vivo e presente sui territori, dove si è dibattuto e votato in tutti i circoli della provincia”, afferma il segretario provinciale Giuseppe Gallè.

“I congressi – prosegue Gallè – come sempre rappresentano un momento di alta democrazia e bisogna che il PD mantenga il suo progetto originario, anche perchè solo così rappresenta un argine robusto ai populismi”.

Nel capoluogo il presidente della regione Puglia, Emiliano, proprio oggi a Caltanissetta per un incontro al Centro Abbate, ha soffiato il secondo posto a Orlando totalizzando 157 voti contro i 153 di Orlando. Mentre Renzi, sempre nel capoluogo, ha totalizzato 373 preferenze dagli iscritti.

Nello specifico al circolo San Luca: Renzi 144 voti, Orlando 31, Emiliano 30. Nel circolo Centro Storico: Renzi 71 voti, Emiliano 121 voti e Orlando 5. Al circolo Faletra: Renzi 151 voti, Orlando 60, Emiliano 3. Al circolo Libertà: Renzi 7 voti, Orlando 57 ed Emiliano 3.

A Gela il segretario uscente e ricandidato, Renzi, ha totalizzato 535 voti contro i 128 di Orlando ed i 25 di Emiliano.

Si tratta della prima fase delle convenzioni congressuali del PD. L’elezione del nuovo segretario avverrà il 30 aprile con le primarie aperte ai gazebo a cui parteciperanno i candidati che in questa prima fase avranno superato il 5%.

“Ringrazio i volontari, i segretari di circolo, i dirigenti del partito democratico ma soprattutto i nostri scritti che hanno dato ancora una volta una prova di attaccamento alla nostra comunità”, conclude il segretario provinciale del PD nisseno.

Commenta su Facebook