Province. Adornetto (Pds): "Cancelleri non si rende conto dei danni per Caltanissetta"

606

calogero adornetto“Comprendo bene la rabbia dell’amico e collega Michele Giarratana – afferma Adornetto – ma a dire il vero, poco avremmo potuto fare per salvare la Sicilia da questo massacro ad eccezione di deporre le armi anzitempo, cedendo il nostro Capoluogo alla vicina città che si affaccia sul mare e conta molto più abitanti. Avremmo quanto meno salvato la mappa politica della Sicilia e le sue 9 Province”. “Starei bene attento a sbandierare vittoria se vestissi i panni dell’ Ononorevole Cancelleri”, prosegue il consigliere comunale del Partito dei Siciliani. “Se Caltanissetta, città Capoluogo di Provincia, diventerà un paese senza servizi essenziali è solo merito degli attuali partiti PD, UDC e del M5S. “Cancelleri non si rende conto del danno che ha causato alla nostra Provincia e alla Sicilia intera, Caltanissetta città di servizi, rischia oggi di perdere molti enti tra cui la PREFETTURA, IL COMANDO DEI CARABINIERI, LA QUESTURA , GLI ORDINI PROFESSIONALI E DIVERSE AGENZIE. Adornetto annuncia

Chiederò alla conferenza dei Capi Gruppo che il Presidente Zummo riunirà Venerdi prossimo sulla celebrazione di un Consiglio Comunale Straordinario in merito all’abolizione delle Provincie, di invitare i deputati della nostra Provincia o meglio,ex Provincia, al fine di avere un confronto in aula e meglio comprendere questa famigerata legge salva Sicillia.

Sarebbe stato meglio abolire solo la parte politica degli enti per risparmiare sui costi ed invece “Abbiamo dovuto smantellare una regione e le sue 9 Provincie per creare un consorzio capo fila il cui nome inizia con la G e finisce con la A ma che non è sicuramente GENOVA”.

E’ quest’ultimo intervento che ho pienamente condiviso quando l’esponente del PDL (On. Assenza) lo ha esternato in Assemblea (ARS) durante l’approvazione del DDL di abolizione delle Provincie.

Firmato

Calogero Adornetto C.C. M.P.A.

 

Commenta su Facebook