Protocollo Iacp-Comune. Condivisione banche dati per risparmiare tempo e denaro e guadagnare trasparenza.

543

Antonino venti - IACP - Michele Campisi - sindacoVenerdì mattina, a Palazzo del Carmine, è stato firmato un protocollo di intesa tra il Comune e l’Istituto Autonomo Case Popolari di Caltanissetta, IACP, che permette, a quest’ultimo, il collegamento informatico e l’accesso alla banca dati dell’anagrafe comunale. A firmare il protocollo per il Comune il primo cittadino, Michele Campisi e per l’Istituto Autonomo Case Popolari il Direttore Generale, Antonino Venti, accompagnati dai rispettivi dirigenti. Un atto, quello firmato tra i due Enti, che favorisce la modernizzazione e la sburocratizzazione, consentendo allo IACP di accedere direttamente agli Uffici comunali per l’acquisizione dei dati anagrafici e delle certificazioni necessarie, verificando on-line stati di famiglia e certificati di residenza, permettendo così un notevole risparmio in termini economici, di tempo e di risorse umane.

Firma protocollo IACP comune di Caltanissetta“Pensiamo al tempo che gli impiegati comunali dell’anagrafe dedicano per soddisfare le richieste che quotidianamente pervengono dall’Istituto Autonomo Case Popolari –  ha sottolineato il Sindaco Campisi –  o a quello che i dipendenti dello IACP perdono per spostarsi dai loro uffici a quelli dell’anagrafe, se a questi aggiungiamo il risparmio economico di spese postali, cancelleria e benzina per gli spostamenti, ci rendiamo conto del passo avanti che si è fatto con la stipula di questo protocollo”.

“Oltre ad un notevole risparmio economico per i due Enti – ha commentato il Direttore Generale dello IACP, Antonino Venti – vi è anche una più efficiente erogazione del servizio al cittadino, che ottiene così risposte in tempi più brevi. Caltanissetta è tra i primi comuni italiani a siglare un accordo di questo tipo”.

Commenta su Facebook