Protesta al Vinitaly. Produttori contro Crocetta per assessorato agricoltura

499

Una protesta del genere al Vinitaly è inedita.

Ma è imposta dai fatti che toccano nel vivo la Sicilia agricola. I produttori siciliani di vino sono usciti dal padiglione 2, che li ospita al Vinitaly, per manifestare il loro disappunto contro la decisione del Presidente della Regione, Rosario Crocetta di rimuovere Dario Cartabellota dalla carica di Assessore alle Politiche agricole. Monta la protesta, tanti i mugugni, il mondo del vino e compatto come non mai a chiedere al Governatore di rivedere la sua decisione. Il tutto è condensato in un cartellone esposto all’esterno del padiglione 2. “Presidente Crocetta, la Sicilia che produce non puo essere tradita”

Assovini Sicilia si è fatta capofila di un documento di protesta che vede tutte le organizzazioni professionali del comparto unite nel ribadire che la poltrona di Cartabellota non va toccata e va mantenuta per dare all’ agricoltura la prospettiva tanto richiesta.

A ribadirlo anche Josè Rallo, dell’azienda Donnafugata. “Abbiamo appreso questa terribile notizia – ha spiegato a Cronache di Gusto -, noi pensiamo che a decidere l’Assessore all’agricoltura debbano essere anche i produttori e tutti noi ci sentiamo di poter dire che Dario Cartabellotta è un tecnico validissimo, un innovatore, un uomo di marketing e che guarda al futuro della Sicilia agricola. Vogliamo poter dare il nostro contributo nella scelta che la politica puó fare per il nostro futuro”.

Commenta su Facebook