Processione San Michele, reprimenda di CL Protagonista: “il Sindaco se n’è andato come in una sfilata qualunque”

1036

“Non è mai successo da quando io ricordo che un Sindaco, per la processione di San Michele si fa dare il cambio dal suo vice. Una cosa vergognosa. Una mancanza di rispetto verso il nostro Santo Protettore che fa capire quale è l’amore che questo Sindaco ha verso la sua città e i suoi concittadini”. Non usa mezzi termini il Presidente di Caltanissetta Protagonista Michelangelo Lovetere che in una nota stigmatizza l’accaduto.

“Il Sindaco – prosegue Lovetere – deve darci una spiegazione, deve dimostrare che aveva motivi validissimi per andarsene come in una sfilata qualunque. E lo devono dimostrare anche i consiglieri comunali che mentre la processione si svolge ridono appresso a San Michele e poi spariscono lasciando pochi colleghi dietro il gonfalone della città”.

“I nisseni – conclude Lovetere – devono capire a chi hanno affidato la città. Questi sono segnali che valgono più di ogni atto amministrativo, sono vergognosi e irrispettosi e aspettiamo dimostrabili giustificazioni. Se non sono certe e valide un atto come questo dovrebbe imporre le scuse ufficiali da parte di Ruvolo alla cittadinanza”.

Commenta su Facebook