Primarie Csx. In provincia di Caltanissetta si allarga la forbice per Bersani

535

Votanti Gazebo - primarie centrosinistraPrimarie del centrosinistra. In provincia di Caltanissetta aumenta il vantaggio di Bersani su Renzi rispetto al primo turno, quando il segretario del PD aveva ottenuto il 58% circa dei consensi. Dai gazebo dei 26 seggi dislocati in tutta la provincia nissena il risultato definitivo vede Pierluigi Bersani suffragato dal 68,57%, contro il 31,43% di Matteo Renzi, per un totale di oltre 6 mila votanti assoluti. Percentuali, quelle nissene, in linea con il risultato siciliano delle primarie che vede Bersani al 61,08% e Renzi al 38,92%. Operazioni di voto serene tranne qualche inconveniente legato ad una e-mail stampata, risposta automatica inviata dal sito domenicavoto.it a chi aveva fatto istanza, che con un messaggio a nome di Matteo Renzi, invitava i cittadini a presentarsi comunque ai gazebo per votare. Ma si è trattato di pochissimi casi a Caltanissetta, ai quali i volontari ai gazebo hanno spiegato che le regole non consentivano loro di votare.

Esulta quella parte del PD Siciliano che ha sostenuto il segretario del PD, Bersani. Una vittoria dell’apparato di partito contro i gruppi auto organizzati delle provincie siciliane, coordinati da Davide Faraone a livello regionale, che tramite il sostegno a Renzi intendevano in realtà scardinare alcune posizioni consolidate. “L’alta affluenza ai seggi -afferma il segretario regionale del PD Giuseppe Lupo- conferma che i cittadini vogliono essere protagonisti della vita politica. Ringrazio i circa 3000 volontari che hanno consentito lo svolgimento delle primarie nei 536 seggi in tutta la regione”. “Esprimo sincere congratulazioni a Pierluigi Bersani per la splendida affermazione avuta in Italia e in Sicilia – afferma il presidente della Regione Rosario Crocetta – Il dato delle primarie, è la base di partenza di un percorso, che in pochi mesi dovrà portare a un grande rinnovamento del Paese”.

Commenta su Facebook