Presunta compravendita di voti a Villalba. Sotto la lente due aspiranti consiglieri

507

C’è un presunto caso di corruzione elettorale a Villalba dove alla Stazione dei carabinieri è arrivata la denuncia di una compravendita di voti che interessa due candidati al Consiglio comunale, un uomo e una donna, per la lista “L’Altra Villalba” poi risultata perdente e cinque elettori che hanno accettato di fotografare la scheda dentro il seggio.

La segnalazione è pervenuta in modo circostanziato ai militari dell’Arma da parte di un altro candidato al consiglio Comunale. I carabinieri supportati dai colleghi della Compagnia di Mussomeli hanno riscontrato nei telefoni cellulari le foto della scheda elettorale con la preferenza espressa. Il voto, secondo quanto denunciato, valeva 100 euro, ma su questo dovranno fare luce le indagini. Intanto ci sarebbero sette indagati.

Commenta su Facebook