Presta soldi e in cambio vuole sesso. In manette 57enne di Resuttano per estorsione

1279

Questa mattina i Carabinieri della Stazione di Resuttano hanno arrestato in flagranza di reato S.G.A., italiano di 57 anni, per tentata estorsione.

Nei mesi passati, una donna di Resuttano si era rivolta ai Carabinieri della locale Stazione per denunciare i ripetuti tentativi di estorsione e le molestie ricevute da parte di un uomo a lei conosciuto, e che in passato le aveva prestato dei soldi. A seguito del citato prestito di denaro, l’uomo la molestava continuamente, pretendendo prestazioni sessuali, in cambio dei soldi prestati.

La donna, che aveva sempre rifiutato tali richieste, era entrata in un incubo, in quanto veniva continuamente perseguitata dall’uomo e non era più libera di uscire di casa, in quanto veniva sempre seguita.

Da giorni i Carabinieri hanno filmato i movimenti dei due soggetti coinvolti, appurando la veridicità delle denunce della donna.

Questa mattina i Carabinieri di Resuttano, in via Cordova di quel centro, dopo aver filmato le ennesime minacce di morte da parte dell’uomo e richieste di prestazioni sessuali, sono intervenuti, arrestando l’uomo in flagranza di reato.

S.G.A. è ora ristretto nel carcere di Caltanissetta, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Commenta su Facebook