Presi gli autori della profanazione al cimitero di S.Cataldo. Sono tutti minorenni, ma è caccia ad altri sette

737

Indagine lampo della polizia ha scoperto e segnalato gli autori della profanazione del cimitero di San Cataldo, avvenuta nella notte di halloween giorno 1 novembre. Sono tutti giovanissimi tra i 15 ed i 17 anni. I poliziotti della Digos della Questura di Caltanissetta sono intervenuti al Cimitero di San Cataldo, dove erano stati segnalati danneggiamenti e profanazioni di diversi loculi, muri e statuette all’interno della struttura ad opera di ignoti. Immediate le indagini per individuare i responsabili di gravi scritte blasfeme, molte delle quali dal contenuto altamente sacrilego, realizzate con vernice spray di colore arancione, nonché danneggiamenti di numerose lapidi con la mutilazione di alcune statuine del Cristo e della Madonna.
L’attività di indagine ha quindi consentito di individuare alcuni giovani che, la sera precedente, durante la notte di Halloween, erano entrati al cimitero.
I responsabili, tutti minorenni, condotti in Questura e sentiti dagli investigatori della DIGOS, alla presenza dei loro genitori, hanno ammesso di essere entrati al cimitero verso le ore 22.00 della sera precedente, scavalcando un muro perimetrale sito nella zona retrostante rispetto.
I minori segnalati alla Procura per i Minorenni sono 7, tutti di età compresa tra i 15 ed i 17 anni.
Le attività investigative proseguiranno, in quanto appare accertato che almeno 15 siano i giovani entrati all’interno del cimitero e che numerosi ragazzi si siano radunati all’esterno, in prossimità del sito dove hanno scavalcato.

Commenta su Facebook