Presepe rubato al viale della Regione, la risposta della città: tre Presepi invece di uno e Befana generosa con i bambini

1494

Una giornata di sole, tranquilla, quasi fuori posto nel mese di gennaio, ha dato il suo contributo alla riuscita della festa dell’Epifania che il notaio Pilato,  il pediatra Alessandro Cupani e i titolari del Bar degli Amici, avevano organizzato per sabato 6 gennaio,  anche per dare una risposta forte agli autori del furto del Presepe avvenuto nei giorni scorsi nella scalinata che collega viale della Regione con via Toscana. Un episodio triste che, probabilmente, a freddo, avrà lasciato ai ladri l’amaro in bocca.

Il notaio Giuseppe Pilato
Il notaio Giuseppe Pilato

È bastata la generosità del “deus ex machina” Giuseppe Pilato, di Alessandro

Il dr Cupani con la signora Giovanna
Il dr Alessandro Cupani con la signora Giovanna

Cupani e dei proprietari del Bar degli Amici per fare felici decine e decine di bambini ai quali era stato promesso che la Befana, avrebbe portato loro un regalino. E così è stato. Una festosa marea di bambini e genitori hanno dato vita, nella mattinata, a un bellissimo momento di aggregazione e di partecipazione. La scalinata maltrattata nei giorni scorsi, ha vissuto così il suo momento di gloria.

Due Befane irriconoscibili, il Coro della Scuola di canto di Mariangela Rizza di cui fa parte anche la nostra affermata cantante Vittoria Sardo e un calesse sul quale sono saliti non soltanto i bambini ma anche gli adulti che abbiamo visto sorridere soddisfatti quasi desiderassero più dei bambini  quel momento di spensieratezza e di abbandono della maschera che tutti, per un motivo o per un altro, indossiamo tutti i giorni.

Intervista al notaio Giuseppe Pilato

 

Le Befane all'opera

Mariangela Rizza dirige il coro
Mariangela Rizza dirige il coro

Ecco, è così che vorremmo la città, attiva, coesa, generosa. Ma forse di persone come i nostri apprezzati organizzatori ce ne vorrebbero un po’ di più non fosse altro che per stimolare le iniziative di altri concittadini che, magari, pur essendo disposti a mettersi in gioco, aspettano che qualcuno faccia da starter. Le Feste, ormai, sono finite ma ricorderemo questo 6 gennaio 2018 come il giorno in cui si è dimostrato – come ha affermato il notaio Pilato in un commento su un Social – che “ripristinare è, a volte, ancora più importante che creare. Non bisogna scoraggiarsi. ” Ed è vero.

 

 

FOTOGALLERY (utilizzo libero delle foto citando la fonte)

 

Commenta su Facebook