Premio "Fair Play" alla PGS Vedette S.Cataldo. Concedono fuori quota invece di vincere a tavolino

2027

Coni - Fair Play San CataldoAppuntamenti tradizionali di fine anno per i soci del Panathlon Club di Caltanissetta, che si sono incontrati una prima volta in occasione di una piacevole serata organizzata per lo scambio degli auguri per le prossime festività natalizie e per ripercorrere insieme le tappe di un 2013 che ha visto il Club svolgere numerose e riuscite iniziative nel campo della promozione dello sport e dei suoi valori fondanti. Tra tali valori il Panathlon International attribuisce significativa importanza al fair play, un termine anglosassone ormai entrato nel vocabolario di tutti i continenti per indicare il “giocare lealmente” e che diversi organismi internazionali sportivi, come la FIFA, cercano di promuovere non sempre con risultati positivi. Il Club di Caltanissetta, su iniziativa del presidente Giuseppe Iacono e con il consenso del Consiglio Direttivo, ha assegnato il “Premio Fair Play 2013” ai dirigenti, al tecnico ed ai giovani atleti della Società PGS Vedette San Cataldo per un episodio ritenuto meritevole di segnalazione.

Il riconoscimento è stato consegnato, nella calorosa atmosfera della festa dello sport recentemente svoltasi a Caltanissetta ad iniziativa del CONI nisseno, dal presidente e dai soci Marcello Tornatore, Sergio Marchese e Francesco Contino. Ecco la motivazione del premio: “ Atleti e mister accolgono la richiesta della società PGS Vigor di giocare le gare di campionato e di finale per il titolo di campione provinciale 2012/2013 con due atleti di età superiore rispetto alla categoria di appartenenza (Propaganda – età 10/12 anni), vista impossibilitò di farli giocare nella categoria superiore. La PGS Vigor vince la finale per 2-1, proprio contro la PGS Vedette, con i due fuori quota in campo.

Il risultato viene accettato con grande sportività dai protagonisti di questo bel gesto, senza che quanto accaduto fornisse motivo di scusante per la sconfitta. Un gesto, pertanto, che si vuole evidenziare perché espressione di vero fair play e pregevole spirito sportivo”. Una targa è stata consegnata al presidente del sodalizio sancataldese, Luigi Nocera. Ed un ricordo dell’ evento è stato consegnato al tecnico Giovanni Marchione ed ai giovanissimi atleti Valentino Alessi, Mattia Andaloro, Angelo Pio Callari, Giuseppe Pio Cammarata, Carmelo Cravotta, Vincenzo Cravotta (Cap.), Mattia Pio Falzone, Christian La Rosa, Gaetano Leone, Savio Macaluso, Andrea Pio Riggi e Paolo Riggi

Commenta su Facebook