“Premio Carvello” ai meritevoli del Liceo Mignosi. Tre borse di studio nel ricordo di Michele Dario

1435

Sono tre i vincitori della ventesima edizione del premio “Michele Dario Carvello”, la borsa di studio che ogni anno i coniugi Carvello, di Delia, assegnano agli alunni più meritevoli del liceo classico paritario “Pietro Mignosi”, dove studiava il loro figlio, scomparso in un incidente stradale nel 1993. La commissione esaminatrice, formata da Giovanni Virone, presidente dell’associazione nissena “Alcide De Gasperi”, e da Francesca Fiandaca, segretaria della “Società nissena storia patria”, ha deciso di assegnare i tre premi agli alunni: Giada Giambra, di Marianopoli, classificatasi prima con una toccante poesia, Cleide Giunta ed Enrico Provinzano, di Caltanissetta, piazzatisi rispettivamente al secondo e terzo posto con un elaborato grafico-pittorico.

Il tema del concorso indetto dal liceo quest’anno era “Scienze umane, naturali e religiose in dialogo: la via della politica”, scelta non casuale, considerato che la premiazione si è svolta nell’ambito del convegno promosso dall’associazione “De Gasperi” e dal “Mignosi”, intitolato “Il prezzo della libertà” e dedicato alle figure di De Gasperi e Giorgio La Pira, protagonisti della politica italiana del secondo dopoguerra.

All’incontro, svoltosi venerdì al museo diocesano e moderato da Francesca Fiandaca, sono intervenuti due illustri docenti universitari, compagni anche nella vita: Giulia Paola Di Nicola e Attilio Danese, i quali hanno offerto uno spaccato significativo della vicenda umana, politica e religiosa dei due padri costituenti. «Costruttori di pace», come li ha definiti il dottor Virone nel suo saluto iniziale, «dalla cui testimonianza bisogna trarre esempio e insegnamento, affinché la storia non resti pura erudizione».

La seconda parte del convegno, moderata dall’alunno Andrea Miccichè, è stata invece caratterizzata dagli interventi di Giorgio Macaluso, studente dell’ultimo anno di liceo, che ha trattato il tema della famiglia, e della Coordinatrice delle attività didattiche del “Mignosi”, Antonietta Viroli, che ha offerto le chiavi essenziali del messaggio lanciato da Papa Francesco alle scuole, durante l’incontro a San Pietro del 10 maggio scorso. Infine gli studenti hanno proiettato un cortometraggio da loro realizzato, sulla “polis” che vorrebbero.

Nella foto gli alunni premiati, insieme ai relatori e ai componenti della commissione esaminatrice.

 

Commenta su Facebook