Premiato il cortometraggio degli studenti del Volta. “La Curva” oltrepassa gli stereotipi

Nella serata del 29 maggio presso l’Auditorium dell’Istituto d’Istruzione Superiore Dell’Aquila Staffa si è svolta la premiazione del Concorso Nazionale Lavori in corto, concorso riservato alle scuola secondarie di primo e secondo grado del territorio nazionale, con la presidenza onoraria dell’attore-regista Salvatore Ficarra. Il concorso, suddiviso in tre sezione (territorio, legalità , inclusione), ha riscosso notevole interesse con la partecipazione di più cinquanta scuole.

Il cortometraggio del gruppo laboratoriale CineVolta “La curva” (in basso un fotogramma) si è aggiudicato il primo premio nella categoria Scuole medie superiori di secondo grado per la sezione Inclusione. Il corto narra sinteticamente, ma in modo efficace, momenti di vita di un ragazzo e di una ragazza che affrontano con difficoltà le quotidiane esperienze scolastiche. Entrambi infatti risultano i diversi agli occhi degli altri, incarnando gli stereotipi del bullo e della ragazzina disabile. Tra i due nascerà una speciale complicità, che li porterà a riflettere sulle scelte che spesso possono cambiare la nostra vita.

Il premio si aggiunge agli altri due conseguiti nel 2019 nei concorsi riservati alle scuole superiori : il Timeline festival di Carate Brianza e il Marano Film Festival . Plauso e soddisfazione per gli studenti coinvolti nel progetto, per il regista Salvatore Pellegrino e per le referenti le docenti Monica Alaimo e Adriana Valenza.

Commenta su Facebook