Precipita dal tetto mentre controlla i recipienti d’acqua. Trentenne di Niscemi in prognosi riservata

1460

E’ ricoverato in prognosi riservata un trentenne di Niscemi, L.A., che stamane è stato vittima di un brutto incidente nella sua abitazione. Pare che l’uomo si trovasse sul tetto per approvvigionare le proprie vasche da un’autobotte, quando è precipitato da un’altezza di circa dieci metri, finendo sul parabrezza di un furgone.

Soccorso inizialmente dai familiari l’uomo è stato condotto all’ospedale di Niscemi e da lì in elisoccorso all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta.

Il paziente presentava stamane un quadro problematico ed è stato intubato. I sanitari hanno riscontrato un’emorragia celebrale e un trauma cranico facciale. Per lo sfortunato niscemese la prognosi sulla vita rimane riservata.

Nelle ultime settimane a Niscemi la crisi idrica ha comportato lo stop all’erogazione in alcune zone della città fino a venti giorni. Proprio ieri, dopo la sostituzione di 120 metri di condotta da parte di Caltaqua, è ripresa l’erogazione ma seguendo i turni di distribuzione in base alle zone.

Commenta su Facebook