Povertà, il Comune mette in campo la Social card. Il 20% riservato alle bollette

837

Il comune di Caltanissetta mette in campo la Social card. Le schede saranno erogate a famiglie con Isee fino a 5 mila euro (con contributi fino a 600 euro all’anno nel caso di tre figli a carico) e il 20% della somma sarà vincolato al pagamento della bolletta idrica: istanze da presentare entro il 15 gennaio 2016.

La Direzione Politiche Sociali e Socio-Sanitarie rende noto che fino al 15 gennaio 2016 sarà possibile presentare istanza per la concessione della “Social Card” per l’anno 2015/2016.

L’istanza può essere presentata dal richiedente il cui nucleo familiare abbia l’indicatore della situazione economica equivalente, in acronimo ISEE, relativo ai redditi 2013 e in corso di validità, inferiore o uguale a € 5.000,00.

La Social Card è rivolta ai nuclei familiari che versano in condizione di estremo disagio economico. Potranno richiederla, purché residenti nel Comune di Caltanissetta, i cittadini italiani o comunitari e gli stranieri in possesso del permesso di soggiorno.

La Social Card, concessa dal Comune di Caltanissetta per un periodo di dodici mesi, è destinata all’acquisto di generi alimentari, prodotti farmaceutici e parafarmaceutici e pagamenti dei canoni periodici relativi alle utenze di acqua, luce e gas.

Le fasce di utenza individuate sono tre: fascia A (cittadini che vivono soli, valore della Card 240 Euro); fascia B (famiglie senza figli, valore della Card 360 Euro); fascia C (famiglie residenti con uno o più figli a carico, valore della card, 600 Euro).

Commenta su Facebook