Posto Procuratore Caltanissetta. Gratteri, “farò domanda ma vorrei rimanere in Calabria”

1168

Adesso che il 15 settembre il Procuratore di Caltanissetta Sergio Lari lascerà l’incarico per “salire”  di due piano al Palazzo di Giustizia e ricoprire l’incarico assegnatogli dal CSM di Procuratore Generale presso la Corte d’Appello, per la procura distrettuale nissena, sede della DDA, si apre la corsa per il posto da lui lasciato libero.

Tra i pretendenti ci sarà l’attuale Procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Nicola Gratteri.

“L’anno scorso – ha aggiunto detto – potevo fare il Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria. Non mi hanno fatto e mi e’ dispiaciuto. Da qui a breve si libereranno i posti di Procuratore della Repubblica in sedi importanti come Catanzaro, Catania, Caltanissetta, Bologna e Genova. Io faro’ domande per tutte queste sedi ma e’ chiaro che preferirei restare in Calabria, la regione che ho scelto quando ho cominciato a fare il magistrato e ho deciso di andare a Locri. Non so pero’ come finira’”.

“Io sono un perdente e non sono legato a correnti di potere all’interno della magistratura. Per questo non so se saro’ nominato procuratore e, soprattutto, dove eventualmente lo faro'”, ha detto il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri.
Commenta su Facebook