Polo Civico, dopo le "officine della partecipazione" si struttura movimento

706

Si svolgerà domenica 22, presso l’Istituto Testasecca, con inizio alle ore 9, l’Assemblea Generale del Polo Civico, finalizzata alla costituzione statutaria del Movimento. Il fortunato avvio delle Officine della Partecipazione, ha visto l’aggregazione di oltre duecento attivisti nisseni che hanno già prodotto eventi di rilievo, come ad esempio il forum sull’emergenza abitativa, nel corso del quale si è registrata una forte volontà di collaborazione tra l’Amministrazione comunale e l’Istituto Autonomo Case Popolari, oppure il convegno sulla condivisione dei servizi tra le comunità di prossimità di Caltanissetta e San Cataldo, nel quale si sono trovati sulla stessa lunghezza d’onda le due amministrazioni viciniore, oppure ancora l’evento con tema riguardante i giovani l’impresa ed il lavoro, durante il quale oltre 250 studenti delle scuole superiori della città hanno incontrato esperti dei vari settori che hanno prospettato loro come approcciarsi al mondo del lavoro nell’era della comunicazione digitale. Le officine del Polo sono aperte alla partecipazione anche ai cittadini non iscritti al Movimento, proprio per dare voce anche a chi non vuole riconoscersi in sigle politiche ma intende comunque fornire il proprio contributo per la crescita civica.
Domenica gli attivisti del Movimento appronteranno quindi la nuova fase costitutiva all’interno della quale si discuterà sull’organizzazione e sulle prospettive del Movimento anche nell’ambito del caotico panorama politico nazionale e regionale. Si tratta perciò di un momento operativo, di lavoro interno, durante il quale le componenti del Movimento affronteranno i temi strettamente legati alla vita futura del Polo.
Il Coordinamento del Polo Civico

Commenta su Facebook