Polizia di Stato, il Silp Cgil Caltanissetta: “Incrementi di agenti insufficienti per un efficace controllo del territorio”

385

Nota a firma del segretario generale provinciale Lino Mastrantonio che di seguito pubblichiamo:

La segreteria provinciale del SILP-CGIL Caltanissetta nei giorni scorsi ha incontrato il Questore di Caltanissetta dr. Giovanni SIGNER per una verifica sulle problematiche e sulle più incalzanti criticità della Polizia nissena. Al dr Signer questa Segreteria ha espresso il condiviso compiacimento per i risultati della Polizia di Stato nello scorso anno 2018 per come ampiamente illustrati alla stampa a fine dicembre; risultati che, abbiamo tenuto a rappresentare, rivendichiamo quale frutto del lavoro, dell’impegno e del sacrificio di tutti i poliziotti della provincia cui va quindi riconosciuto il merito professionale ed il lustro che ne riceve la Polizia di Stato.

Oltre alle questioni rappresentate, la Segreteria del SILP CGIL ha espresso forte perplessità ed insoddisfazione in merito al piano di distribuzione e sulle prossime previste assegnazioni di personale nella nostra provincia, stante che, nonostante i ripetuti allarmanti segnali di recrudescenza criminale e gli appelli di molta parte della società civile e di tante figure istituzionali, a Gela e Niscemi -dove permane l’assoluta carenza di Ufficiali di P.G.- l’incremento del numero di nuovi poliziotti sarà pressoché ZERO! atteso che alle previste nuove assegnazioni (08 agenti a Niscemi e 06 a Gela) occorrerà sottrarre, per concomitanti avvicendamenti e trasferimenti, almeno 06 agenti in uscita dal Commissariato di Niscemi e almeno 02 da Gela tra Commissariato e Stradale. Rimarrà pertanto irrisolta la domanda di un maggior numero di pattuglie per il controllo del territorio che proviene da cittadini, operatori economici, associazioni ed enti locali, in una realtà che, come dimostrano le cronache e le statistiche, soffre di ILLEGALITA’ DIFFUSA; come rimane pure irrisolto il grave problema del massiccio ricorso a servizi di straordinario emergente da parte di poliziotti la cui età media è oramai altissima e che spesso sopportano carichi di lavoro doppi per impegno e responsabilità.

Abbiamo, infine, espresso tutta la nostra preoccupazione per le gravi situazioni strutturali delle sedi dei commissariati di Niscemi e Gela. A Gela, nonostante i costi altissimi per una struttura ridondante, non si sono ancora risolti gli impedimenti alla manutenzione necessaria a diverse aree dello stabile di fatto inutilizzabili. A Niscemi non sono ancora per niente sciolte le questioni tecniche ed economiche che da oltre un anno bloccano la certezza della nuova sede per il Commissariato di Niscemi e l’iter per la partenza dei lavori di adeguamento dello stabile messo a disposizione dal Comune. E’ stata pertanto rappresentata la necessità di una concreta determinazione ed accelerazione di tali procedure atteso che il prossimo mese di ottobre scadono i termini dell’ultima proroga concessa dal Tribunale per l’esecuzione del permanente sfratto esecutivo pendente sul Commissariato, oltre che per le gravi condizioni strutturali in cui versa l’attuale sede dove sarebbero necessari ed urgenti adeguamenti, dotazioni di sicurezza ed indispensabili lavori di manutenzione. Il SILP-CGIL di Caltanissetta si è dunque riservato di valutare ogni necessaria iniziativa a livello provinciale, regionale e nazionale per dare soluzioni alle permanenti problematiche della Polizia in provincia di Caltanissetta ed in particolare presso i Commissariati distaccati di Niscemi e Gela.

Commenta su Facebook